Check-up Casa Bianca: Obama e il ‘cruccio’ delle sigarette

Pubblicato il 2 Marzo 2010 9:21 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2010 9:21

Barack Obama giovanissimo in una serie di scatti di Lisa Jack

È riuscito a guadagnarsi la Casa Bianca, ma non ce l’ha fatta a dire addio alle bionde. Questo il “verdetto” del primo check-up medico di Barack Obama dalla data della sua elezione a presidente degli Stati Uniti. I dottori dell’ospedale della Marina appena fuori Washington hanno, infatti, confermato che Obama non sarebbe ancora riuscito a liberarsi dal vizio delle sigarette e gli hanno consigliato «di continuare gli sforzi per smettere di fumare».

Secondo quanto riferito dai medici, il presidente sta effettuando una terapia a base di farmaci che sostituiscono la nicotina per sollevarsi dalle “crisi d’astinenza”. Quando cominciò la corsa per la Casa Bianca, Obama (che fumava circa otto sigarette al giorno) promise a Michelle che avrebbe smesso. Ma l’anno scorso confessò ai reporter di fumare ancora qualche sigaretta “occasionale” (senza però rivelare quante).

La sua salute è comunque eccellente, tanto che i medici hanno fissato la prossima visita per il 2012. Obama, che ha 48 anni, ha una vista perfetta, almeno quanto il suo peso-forma e fa scarsissimo uso di farmaci. Al di là della nicotina si serve soltanto di qualche anti-infiammatorio non steroideo quando fa attività fisica (gioca regolarmente a basket anche alla Casa Bianca). I medici gli hanno altresì raccomandato di moderare l’assunzione di alcolici.