“Come etichettare un terrorista”: The Intercept pubblica la guida Usa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Luglio 2014 2:09 | Ultimo aggiornamento: 24 Luglio 2014 2:09
"Come etichettare un terrorista": The Intercept pubblica la guida Usa

(Foto LaPresse)

WASHINGTON- La lista nera di terroristi viene ampliata negli Stati Uniti. “Fatti concreti” e “prove inconfutabili” per etichettare un terrorista e avere un “ragionevole sospetto” non sono necessari, spiega The Intercept, il sito fondato dal giornalista Glenn Greenwald che ha pubblicato il rapporto.

Il documento di 116 pagine, dal titolo “March 2013 Watchlisting Guidance“, pubblicato lo scorso anno dal centro antiterrorismo, rivela i criteri segreti del governo per inserire gli individui nel suo database.

Le nuove regole prevedono che le “prove inconfutabili e i fatti concreti non sono necessari” per avere “un ragionevole sospetto” dell’implicazione di un individuo e che basta avere informazioni che possono essere verbalizzate. Nella lista sono inseriti anche i nomi di persone decedute.

Il rapporto, rivela The Intercept, è stato redatto a porte chiuse da rappresentanti del Pentagono, Cia, Nsa ed Fbi e offre la più completa panoramica dell’atteggiamento del governo nei confronti dei terroristi o presunti tali.