Ha ucciso a botte la fidanzata, le ha fatto cadere addosso un divano e si è addormentato, mentre era ancora viva

di Mario Tafuri
Pubblicato il 18 Febbraio 2024 - 09:02
Ha ucciso a botte la fidanzata, le ha fatto cadere addosso un divano e si è addormentato, mentre era ancora viva

Ha ucciso a botte la fidanzata, le ha fatto cadere addosso un divano e si è addormentato, mentre era ancora viva

Ha ucciso a botte la sua fidanzata per gelosia. È bastata una settimana alla giuria (9 uomini e 3 donne) per giudicarlo colpevole del brutale pestaggio. Così Leroy Brahm III, 33 anni, è stato condannato per omicidio di primo grado, aggressione aggravata, aggressione semplice e aver messo incautamente in pericolo un’altra persona in relazione alla morte della 21enne Annabel Meenan, a Chester in Pennsylvania. La pena gli verrà formalmente comminata in un secondo momento.

Secondo l’accusa, Brahm ha “picchiato selvaggiamente” Meenan in più occasioni prima del suo omicidio il 4 dicembre 2021, e molti dei brutali pestaggi sono stati registrati su un video di sicurezza interno che Brahm aveva installato nella roulotte in cui viveva con Meenan.

“L’imputato ha picchiato a morte la sua ragazza in modo insondabile, brutale e sistematico nel corso di una notte”, ha detto il procuratore distrettuale Christopher L. de Barrena-Sarobe in una dichiarazione dopo il verdetto. “La giuria ha giustamente riconosciuto che l’imputato era colpevole di tutte le accuse.”

I pubblici ministeri hanno affermato durante il processo che Brahm era diventato geloso di una relazione che lui e Meenan avevano avviato con un altro uomo alla fine dell’estate del 2021, secondo il Daily Local News. Lei dava segno di preferire l’altro e lui “Voleva riaffermare il suo controllo su di lei”, ha sostenuto la pubblica accusa 

La motivazione degli attacchi di Brahm a Meenan è nata da una relazione sessuale che avevano sviluppato con una terza persona, un residente di Tredyffrin di nome Kevin Walters. Brahm aveva contribuito a organizzare la relazione, e i tre erano andati in crociera verso la fine dell’estate.

Fu durante quel viaggio che Brahm iniziò a sospettare che Meenan stesse sviluppando una relazione con Walters al di fuori della sua presenza, e divenne geloso. Ha iniziato a seguire i suoi movimenti, chiedendo di sapere dove fosse, e nel novembre 2021 l’ha rintracciata nel suo appartamento a Wayne quando lei gli aveva detto che sarebbe andata a trovare un parente.

I pubblici ministeri hanno detto che la notte della sua morte, Brahm l’ha picchiata ripetutamente, le ha pestato la testa, le ha fatto cadere addosso un divano, si è seduto sul divano e poi si è addormentato, ha riferito il Daily Local News.

“È morta in modo doloroso e brutale”, ha detto Wright.

La polizia era stata chiamata nella roulotte di Spring City il 4 dicembre 2021, dopo una segnalazione di un’emergenza medica.

Meenan è stata trovata sdraiata sul pavimento del soggiorno “con ferite e contusioni estese su viso, petto, braccia e gambe”, secondo un comunicato stampa della polizia dell’epoca.

“I medici hanno detto agli investigatori che la vittima aveva un trauma esteso alla testa e al viso e presentava lacerazioni e contusioni sul resto del corpo, comprese le braccia, le gambe, il busto e la zona pelvica”, si legge nel comunicato stampa della polizia.

All’interno della casa, gli investigatori hanno scoperto “macchie di sangue sulle pareti della cucina, lo sportello di vetro del forno in frantumi, un buco nel muro e il cellulare danneggiato della vittima sul pavimento”, secondo il comunicato stampa. “La mano, il dito e il gomito dell’imputato presentavano lividi e gonfiore.”

Meenan è stata trasportata all’ospedale di Phoenixville, dove è morta.

Un medico legale ha concluso che Meenan è morta per arresto cardiaco a causa del consumo di cocaina e alcol, ma l’arresto cardiaco è stato causato dalle gravi percosse che ha subito, secondo Daily Local News.

Brahm è stato arrestato dopo che la polizia e i primi soccorritori sono stati chiamati a casa sua la mattina presto del 4 dicembre 2021.

La polizia ha trovato Meenan “fredda al tatto” con evidenti ferite quando sono arrivati, con Brahm che ha detto loro che si era svegliato per trovare la faccia sul pavimento del soggiorno dopo una notte passata a bere.

L’avvocato di Brahm ha sostenuto che la morte di Meenan non era premeditata e che i pubblici ministeri non potevano essere certi che la sua morte non fosse il risultato dell’uso di cocaina, secondo The Philadelphia Inquirer.

Oltre ai video, le prove contro Brahm includevano messaggi di testo che aveva inviato a Meenan accusandola di tradirlo; un messaggio telefonico registrato durante un pestaggio in cui si sentiva supplicarlo di smetterla; video di loro in un bar di Phoenixville la notte prima dell’omicidio; testimonianze di persone che l’hanno conosciuta e del loro burrascoso rapporto; e testimonianze mediche e tossicologiche di esperti.

Meenan, che usciva con Brahm da quando era una studentessa delle superiori, è stata picchiata ripetutamente nel corso di alcune settimane a novembre e dicembre 2021. Quelli sono stati catturati da tre telecamere che Brahm aveva installato nella roulotte della casa mobile di Buttonwood Avenue i due. condiviso.

La violenza delle aggressioni era evidente. Brahm è stato visto lanciare pugni a Meenan mentre giaceva sul loro letto e saltare su e giù sul suo corpo prono nel soggiorno. L’autopsia condotta su di lei dopo la sua morte ha mostrato contusioni multiple e ferite da impatto contundente alla testa, al viso e al busto.

Cosa si vede nei video

Il 6 novembre 2021, Brahm è stato visto prendere a pugni la porta della camera da letto e i mobili mentre urlava contro la vittima. Più tardi, Meenan cammina lungo il corridoio ed entra in camera da letto senza ferite visibili o zoppicando. Nel giro di un’ora, nel video si vede Meenan zoppicare, avere difficoltà a camminare e massaggiarsi la parte inferiore della gamba, che si è scoperta avere una frattura del perone quando ha cercato assistenza medica il 15 novembre. Nei video di sorveglianza successivi a quella data e precedenti a Dopo la sua morte, Meenan può essere visto indossare uno scarpone medico.

Il 13 novembre 2021, il video mostra Brahm che strangola Meenan fino a farla perdere i sensi e la schiaffeggia.

Il 23 novembre 2021, Brahm è stato mostrato in video mentre prendeva a pugni Meenan 21 volte alla testa e al corpo e la strangolava.

Il 4 dicembre 2021, i video mostravano Brahm che prendeva a pugni Meenan alla testa e al corpo almeno 85 volte e la prendeva a calci e calpestava almeno 80 volte in una serie di aggressioni culminate con la sua morte.

Quando la polizia le ha chiesto di spiegare i numerosi lividi sul suo corpo quasi nudo, Brahm è stata sprezzante, ha detto Wright. “So che sembra brutto”, lo ha citato come detto. Ma è solo un capriccio sessuale. Ci piace il sesso violento.