Cronaca Mondo

Hakamada Iwao, 45 anni nel braccio della morte. Ora forse nuovo processo

Hakamada Iwao, 45 anni nel braccio della morte

Hakamada Iwao, 45 anni nel braccio della morte

TOKYO – Gli ultimi 45 anni della sua vita li ha passati nel braccio della morte di un carcere giapponese. Ora però, per Hakamada Iwao, arriva la speranza di un nuovo processo.

Hakamada Iwao, ex pugile professionista era stato condannato alla pena capitale nel ’68 per l’omicidio di quattro persone. Oggi, a 77 anni, ha trascorso più di metà della sua vita in prigione, di cui 30 in cella di isolamento in attesa dell’esecuzione. Questa settimana, però, è prevista un’udienza per decidere se ci sarà un nuovo processo, e la decisione è attesa per fine marzo.

Per tanti anni sono emersi dubbi sulla sua colpevolezza, e il caso è stato riaperto dopo che nel 2007 uno dei giudici che lo aveva condannato ha dichiarato pubblicamente che Hakamada fosse innocente.

Nel 2012, Amnesty International ha chiesto nuovi esami del Dna per scagionarlo. In Giappone, i condannati a morte vengono informati dell’esecuzione soltanto poche ore prima, e le loro famiglie a pena eseguita.

To Top