India Covid, scarseggiano vaccini e legna per le pire: Bengala vota (4 candidati morti) 23 positivi a Fiumicino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Aprile 2021 12:08 | Ultimo aggiornamento: 29 Aprile 2021 12:08
India Covid

India Covid, epidemia fuori controllo (Ansa)

India Covid, scarseggiano vaccini e legna per le pire. L’epidemia è fuori controllo, i ritmi forsennati dei forni crematori in funzione 24 ore su 24 non riescono a smaltire il lavoro. Anche le pire improvvisate nelle strade sono minacciate dall’incipiente scarsità di legna.

India Covid, scarseggiano vaccini e legna per le pire

Con un totale di oltre 17,6 milioni di casi e quasi 200mila decessi, l’India è ormai l’epicentro globale della pandemia.

La campagna di vaccinazione indiana è nel caos per la mancanza delle dosi. Numerosi stati annunciano oggi di dover posticipare la vaccinazione dei cittadini tra i 18 e i 44 anni. Doveva partire dal 1 maggio. Ieri in tutto il paese sono state aperte le prenotazioni online sulle due app del governo. Ma i cittadini hanno denunciato moltissimi problemi tecnici.

In Bengala ottavo giorno di votazioni per il rinnovo del governo statale

In corso in Bengala Occidentale l’ottava e ultima giornata delle votazioni per il rinnovo del governo statale, a dispetto dell’ondata di casi di Covid-19 che sta travolgendo l’India e che ha messo in ginocchio anche le strutture sanitarie dello stato orientale.

Gli elettori aventi diritto al voto oggi sono 8 milioni400mila, che potranno recarsi in oltre 11.800 seggi. Le autorità informano sul rafforzamento ovunque delle misure di precauzione per evitare il contagio. Ingente il dispiegamento di agenti che controllano l’accesso ai seggi e il mantenimento delle precauzioni.

Quattro candidati alle elezioni morti per Covid

Nandita Sinha, vedova di Kajal Sinha, un candidato del partito Trinamool Congress (TMC) morto la settimana scorsa di Covid-19, ha citato a giudizio per omicidio colposo il responsabile locale della Commissione Elettorale. “Per la gestione scellerata delle elezioni”.

Oltre a Sinha, altri tre candidati hanno perso la vita per il Covid durante la prolungata campagna elettorale nello stato. Nella sua denuncia, la vedova afferma che la Commissione ha mostrato “totale impreparazione, negligenza, mancanza di responsabilità e massimo disprezzo per le vite delle persone”.

Aeroporto Fiumicino: 9% positivi dei 223 arrivati dallIndia

“Ieri sera alle ore 21.15 è atterrato all’Aeroporto di Fiumicino il volo proveniente dall’India con a bordo 213 passeggeri e 10 componenti dell’equipaggio. Alle ore 22 sono iniziate le operazioni delle USCAR che sono andate avanti fino a tarda notte. In 23 sono risultati positivi ai tamponi (percentuale positivi a bordo 9%). Sono risultati positivi anche due componenti dell’equipaggio”. Lo comunica l’assessore della Regione Lazio Alessio D’Amato.