Isis minaccia Israele in ebraico: “Questo è solo l’inizio”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Ottobre 2015 16:42 | Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre 2015 16:45
Isis minaccia Israele in ebraico: "Questo è solo l'inizio"

Isis minaccia Israele in ebraico: “Questo è solo l’inizio”

GERUSALEMME –  “Ebrei stiamo arrivando”: per la prima volta i terroristi islamisti dell’Isis minacciano Israele. E lo fanno in ebraico, annunciando un conflitto molto più vasto degli accoltellamenti e degli attentati che hanno colpito il Paese nelle ultime settimane.

“La guerra vera non è ancora iniziata, stiamo arrivando”, hanno scritto in un messaggio i guerriglieri del cosiddetto Stato Islamico. “Stiamo arrivando”. In un filmato diffuso online si vede un uomo incappucciato e armato di tutto punto che minaccia, parlando in un ebraico perfetto:

“Questo è un messaggio importante per gli ebrei che hanno occupato la terra dei musulmani. La guerra vera e propria non è ancora iniziata. Quello che state provando adesso è solo un gioco da ragazzi rispetto a quanto vi attende nel prossimo futuro. Per ora fate quello che volete. Ma sappiate che vi faremo pagare il conto, dieci volte per quanto avete fatto”.

Il terrorista poi, per dare concretezza alle sue minacce, mostra una cartina sulle avanzate recenti dei jihadisti islamici: 

“Ci stiamo avvicinando a voi dal Sud (Sinai, ndr) e da Nord (Golan, ndr). Il nostro scopo è di cancellare per sempre i confini tracciati (dalle potenze occidentali nel 1916, ndr) con gli accordi di Sykes-Picot”.