Isis somala attacca università in Kenya. Altra strage dopo Tunisi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Aprile 2015 12:21 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2015 12:47
Isis somala attacca università in Kenya: strage

(Foto Lapresse)

NAIROBI –  L’Isis somalo attacca un’università in Kenya: strage al campus di Garissa, nella parte nord-occidentale del Paese. Diversi studenti sono morti, decine i feriti. L’attacco è iniziato all’alba di giovedì nella moschea dell’università: gli assalitori sono entrati mischiandosi ai fedeli della preghiera del mattino. Poi sono iniziate sparatorie ed esplosioni. Alcuni studenti sono stati presi in ostaggio e divisi tra musulmani e non musulmani. Tra le vittime ci sono anche due guardie del campus.

L’assalto e la strage sono un altro anello della catena di attacchi sanguinosi in Africa e Medio Oriente, a loro modo sono una replica del bagno di sangue al museo di Tunisi.

Il blitz è stato compiuto da uomini mascherati legati agli Shebaab somali, gruppo fondamentalista islamico vicino ad Al Qaeda che da anni organizza attentati nella zona del Corno d’Africa e nel nord del Kenya. Gli Shebaab sono anche gli autori del colpo al centro commerciale Westgate di Nairobi del settembre 2013, costato la vita a 67 persone.