Libia, la battaglia di Tripoli: “La liberiamo”. L’Onu: “Fermate la violenza”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Marzo 2015 10:31 | Ultimo aggiornamento: 21 Marzo 2015 10:38
Libia, la battaglia di Tripoli: "La liberiamo". L'Onu: "Fermate la violenza"

Libia, la battaglia di Tripoli: “La liberiamo”. L’Onu: “Fermate la violenza”

TRIPOLI – Un aereo dell’aviazione libica ha bombardato l’aeroporto di Tripoliuna mossa aggressiva decisa dal governo di Tobruk, riconosciuto dalla comunità internazionale, contro Tripoli, dove invece è insediato un governo parallelo ma guidato da fazioni filo islamiche.

Fonti militari parlano di “raid su Tripoli contro postazioni di Fajr Libya“, la coalizione di milizie filo-islamiche al potere nella capitale.

Il capo di Stato maggiore dell’Esercito nazionale libico, Abdel Razek Al-Nazouri, ha annunciato che “la liberazione della capitale avrà luogo nelle prossime ore”.

Un’escalation di violenza era stata appena criticata dall’inviato Onu, Bernardino Leon.  La comunità internazionale, si legge in una nota delle Nazioni Unite, “non può accettare” simili operazioni, soprattutto “perché abbiamo visto in questi giorni libici di entrambe le parti (Tripoli e Tobruk, ndr) combattere il terrorismo e l’Isis“. Un’occasione “per unirsi”. Questa “è una opportunità per i libici, per continuare a lavorare sul dialogo per una soluzione politica”.