Lotteria, vanno ad incassare il premio di 5 mln e vengono arrestati. Non sono i vincitori

Pubblicato il 15 Novembre 2012 20:11 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2012 20:11
Lotteria, vanno ad incassare il premio di 5 mln e vengono arrestati. Non sono i vincitori

Lotteria, vanno ad incassare il premio di 5 mln e vengono arrestati. Non sono i vincitori

NEW YORK – Erano andati ad incassare 5 milioni di dollari (poco meno di 4 milioni di euro), il premio di una lotteria realizzate sei anni fa, ma vengono arrestati grazie a un falso comunicato stampa. Accade a Syracuse, nello stato di New York dove i fratelli Ashkar (Andy, 34 anni, e Nayel, 36) sono stati tratti in inganno da un falso comunicato stampa degli organizzatori, che li dichiarava vincitori con lo scopo di far uscire dall’ombra l’uomo che aveva vinto davvero.

Gli Ashkar, titolari insieme ai genitori di una drogheria in città, si dichiarano non colpevoli e sostengono di aver comprato il biglietto nel 2006 proprio nel negozio di proprietà. Poi, una volta saputo di aver vinto, avrebbero aspettato per tre diversi motivi: il minimarket si trova in una zona non proprio sicura della città e la vincita avrebbe potuto metterli in pericolo; l’imbarazzo che una notizia del genere avrebbe suscitato nella loro comunità di musulmani d’origine palestinese, dato che il gioco d’azzardo è vietato; Andy doveva ancora fidanzarsi e sposarsi e non voleva che i soldi influenzassero le scelte della compagna.

Ma a insospettire davvero i dirigenti era stata la proposta dei due Ashkar di ritirare una cifra di parecchio inferiore a quella reale pur di non sottoporsi alla conferenza stampa che è un vero rito per i vincitori di grosse cifre. Da lì la scelta di diramare un falso comunicato in cui li si dichiarava vincitori, e la sorpresa: un uomo di 49 anni, padre di famiglia, si è presentato alle autorità denunciando di essere stato truffato dai due.