Papa, i giornali inglesi ricordano l’omelia sulle Falkland: “Isole usurpate”

Pubblicato il 14 Marzo 2013 17:36 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2013 18:02

Jorge Bergoglio

LONDRA – Papa Francesco entra, suo malgrado, nella polemica tra Gran Bretagna e Argentina sulle isole Falkland. Alcuni quotidiani britannici ricordano infatti un’omelia del nuovo papa, pronunciata tempo fa, in cui definiva le isole al largo dell’Argentina come “isole usurpate” dai britannici. L’episodio è stato ricordato dal Times, ma anche dal Sun , il Daily Mirror, il Daily Mail, quotidiani più istituzionali come il Telegraph e l’Indipendent. Tutti a ricordare l’omelia pronunciata nell’aprile scorso dall’allora arcivescovo di Buenos Aires in occasione del trentennale del conflitto: “Non dimenticate quelli che sono caduti durante la guerra- diceva Bergoglio- perché hanno sparso il loro sangue su suolo argentino”.

Il Times pubblica anche un ampio servizio che mette in evidenza vari aspetti della vita e del percorso religioso di Francesco, e ce n’è uno in cui si affronta il rapporto di Bergoglio allora sacerdote con la dittatura argentina, con il titolo ”L’amico dei poveri che era anche a suo agio con i dittatori”. Temi simili sono affrontati sugli altri giornali: il Guardian, che dedica molto spazio alle corrispondenze da Roma in cui descrive la grande atmosfera ieri sa piazza San Pietro, titola citando le prime parole del papa (e utilizzando la parola italiana): ”Buonasera, pope Francis”. Il popolarissimo tabloid Sun titola in prima pagina ‘Mano di Dio – il papa argentino e’ Francesco’. Pone invece una domanda, fin dalla prima pagina, il Daily Mail: ”Potra’ il primo papa nato fuori dall’Europa ripulire la sua Chiesa in difficolta’?”.