Usa, uccide il fratellino per posto davanti alla tv

Pubblicato il 4 Marzo 2009 14:52 | Ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2009 14:53

Un tredicenne ha ucciso il fratello più piccolo per vedere meglio un film alla tv. È successo in Sud Carolina, negli Usa. I due ragazzini stavano litigando per avere il posto migliore davanti al televisore. Quel posto, secondo il più grande, spettava di diritto a lui. Per far rispettare questa legge non scritta il maggiore non ha esitato ad imbracciare il fucile del papà e a sparare in testa al fratellino, di soli 10 anni.

Il padre è stato accusato di negligenza per aver lasciato l’arma alla portata dei ragazzi, per di più in un momento in cui i genitori stessi non erano in casa a controllare i figli.