Elusione fiscale delle banche, richieste fino a un miliardo di euro

Pubblicato il 1 Dicembre 2010 16:17 | Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2010 16:17

Le pretese del Fisco nei confronti del sistema bancario italiano per una serie di operazioni messe in piedi negli scorsi anni con finalità potenzialmente elusive ammontano a diverse centinaia di milioni di euro e potrebbero sfondare il tetto del miliardo.

Oggetto delle contestazioni del fisco sono una serie di complesse operazioni fatte all’estero da numerose banche italiane (tra cui Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Credem, Bpm) e considerate dall’Agenzia delle Entrate come un abuso del diritto tributario a fini sostanzialmente elusivi.

Le operazioni erano state proposte da alcune banche estere, come Barclays e Deutsche Bank, attraverso la vendita di complicatissimi prodotti fiscali. Su ‘Brontos’, una delle operazioni contestate dal Fisco e proposta a Unicredit e Intesa Sanpaolo da Barclays, sta indagando la Procura di Milano.