Brescia, un posto da dirigente all’Aler? Domande su sesso e aborto nel test

Pubblicato il 11 Maggio 2011 12:11 | Ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2015 12:59

BRESCIA – ”Ha mai avuto aborti?” oppure ”Ha avuto vere e proprie esperienze sessuali con persone del suo stesso sesso ?” e ancora ”Nella sua attività sessuale ha problemi o disturbi?” e ”Ha mai tentato il suicidio?”. Sono alcune delle domande che sarebbero state poste ai candidati a un posto di dirigente dell’Aler di Brescia, nel febbraio scorso.

La notizia è stata diffusa da Mirko Lombardi, consigliere del Cda dell’Aler di Brescia. ”La selezione – spiega Lombardi – era stata affidata dall’Aler di Brescia ad una società, la Cispel Lombardia, braccio operativo di Confservizi Lombardia, società che fornisce servizi ed assistenza alle aziende pubbliche. Quello che è avvenuto è un fatto molto grave”.