Jackie Kennedy ninfomane. Dalle lezioni di sesso orale al pene di Paul Newman

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Maggio 2014 9:05 | Ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2014 16:53
Jackie Kennedy: ninfomane. Ebbe rapporti con tutti e 3 i fratelli Kennedy

Jackie Kennedy

USA – Jackie Kennedy era affamata di sesso: ebbe come amante non solo Bobby Kennedy, fratello del marito, ma anche Teddy, altro componente della famiglia. In pubblico appariva elegante, aggraziata e fredda, ma nella nuova biografia “A Life Beyond Her Wildest Dreams“, scritta da Darwin Porter e Danforth Prince, in uscita il 7 giugno, la First Lady è descritta come una donna appassionata, che aveva rapporti sessuali con altri uomini esattamente come suo marito ne aveva con altre donne. 

Secondo quanto riportato da DagoSpia, che cita un articolo del Daily Mail, William Holden, uno dei suoi amanti, le insegnò come fare sesso orale ad un uomo: “una volta preso il ritmo, non si fermava più”. Suo marito John sarebbe stato invece un pessimo amante: “Voleva la sveltina per poi tornare a parlare al telefono con qualche stupido politico. Dopo avere fatto sesso con me, si girava dall’altra parte per dormire. E io restavo a sentirlo russare, quasi in lacrime per non essere stata soddisfatta come donna”.

E mentre è risaputo che Jackie aveva una relazione con Bobby Kennedy, dopo l’ assassinio del marito nel 1963, ora per la prima volta un libro rivela che la first lady si vedeva clandestinamente anche Teddy, prima e dopo l’uccisione di Bobby. “Tra una crisi e l’altra Teddy stava da Jackie, diventando l’unico uomo dal quale lei sarebbe potuta dipendere”, affermano gli autori. “Sono sempre stato innamorato di Jackie, fin dall’inizio”, queste le parole di Teddy secondo David Powers, assistente speciale di JFK.

Dopo la morte di John, il fratello Bobby lo sostituì, compreso il fatto di dormire a casa della donna. Ma intanto lei confidava a Capote di essere innamorata di Teddy. Nel mentre ci scappò anche un’avventura con Paul Newman, dopo la quale raccontò agli amici: «Paul e John hanno il pene identico. E’ stato inquietante, sembrava di essere sedotta di nuovo da mio marito».

Ma la lista degli amanti “famosi” di Jackie è lunga: Warren Beatty, Peter Lawford, Paul Newman, Gregory Peck, Frank Sinatra, William Holden e Marlon Brando. Proprio Brando raccontò nella sua autobiografia la prima notte passata insieme: lui le preparò le omelette, lei spense le luci, ballarono un lento, poi Jackie fece pressione con le cosce e finirono sul divano. Scrive Marlon: “Aspettava che le chiedessi di andare a letto insieme, alla fine me lo ha chiesto lei”.

Nel 1962, poco dopo che Marilyn Monroe cantò la sua sexy interpretazione di “Happy Birthday Mr. President” a JFK , la First Lady fece visita a Gianni Agnelli in Costiera Amalfitana. D’altra parte, non era facile gestire le continue infedeltà del marito. Tra le sue donne, giusto per citarne alcune, ci furono Betty Grable, Sophia Loren, Jean Simmons, Lee Remick, Pamela Turnure, Mary Pinchot Meyer. Una notte del 1957, John tornò da una festa, lei lo attese brilla.  Ci fu un litigio fra i due, lei corse in strada, John chiamò l’ambulanza e la fece portare alla “Valleyhead Clinic” di Carlisle, in Massachusetts, dove la sottoposero a ben tre elettroshock.

Quanto alla relazione di Jacky con il magnate greco Aristotele Onassis, sembra che quest’ultimo fosse perfettamente a conoscenza della relazione della donna con Teddy. Ma la sposò comunque. Dopo la morte dell’armatore, le avventure sessuali della first lady non s’interruppero: ci fu il fumettista Charles Addams, il chirurgo Christian Barnard, l’attore Peter Cook, il deputato Roswell Gilpatric, lo scrittore Pete Hamill, Lord Harlech, il poeta Robert Lowell.