Rolling Stones banditi a Londra, logo cambiato: mostrava lingua su vagina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 luglio 2015 13:29 | Ultimo aggiornamento: 8 luglio 2015 13:29

LONDRA – I Rolling Stones vengono di nuovo banditi. L’oggetto della polemica è il logo della mostra “Exhibitionism”, che aprirà il prossimo aprile alla Galleria Saatchi di Londra, ovvero la storica lingua stavolta apposta sui genitali di una donna in costume, apparentemente in topless.

Il manifesto, come scrive il Daily Mail, è stato usato senza problema sui social media, sui siti di notizie e dai rivenditori di biglietti tipo “Ticketmaster”, ma è stata vietata nelle stazioni metropolitane e alle fermate degli autobus. I poster saranno approvati solo se il logo verrà messo sopra l’ombelico, altrimenti niente, così ha sentenziato la “Exterion Media”, che regola le pubblicità di “London Underground” e “Clear Channel”.

Il portavoce dei Rolling Stones ha dichiarato: “Siamo sbalorditi e perplessi per questa stupida decisione. Forse è perché si tratta dei Rolling Stones e la controversia deve seguirli ovunque”. La campagna promozionale è dunque cambiata, la versione rivisitata ha spostato la lingua sopra l’ombelico.