Pakistan/ offensiva forze armate contro i talebani, mentre 300 kamikaze si dirigono verso Islamabad

Pubblicato il 27 aprile 2009 9:31 | Ultimo aggiornamento: 27 aprile 2009 9:31

Le forze armate pachistane, sollecitate dagli Stati Uniti, hanno sferrato un attacco con truppe ed elicotteri contro i talebani nel distretto di Dir, vicino alla Valle di Swat, in cui almeno 31 insorti sono morti, a quanto riferisce The Huffington Post.

L’offensiva è stata sferrata mentre si avvicina la data dell’incontro che il presidente pakistano Asif Ali Zardari avrà a Washington col presidente Barack Obama agli inizi di maggio.

Gli Stati Uniti sono preoccupati dalle avanzate territoriali dei talebani verso la capitale, Islamabad. In un trattato di pace con gli insorti, il governo centrale ha concesso loro l’autonomia nella Valle di Swat, dove hanno imposto la legge coranica. Succesivamente hanno invaso il contiguo distretto di Buner, dal quale poi si sono ritirati, ma solo parzialmente.

Intanto fonti del ministero dell’Interno pachistano hanno dichiarato che 300 kamikaze talebani si stanno dirigendo verso Islamabad per compiere attentati contro uffici governativi e ambasciate straniere, a quanto scrive il Daily Mail.

I kamikaze, che avrebbero intenzione di colpire anche Rawalpindi e Lahore, sono guidati da Baitullah Mehsud, il leader del movimento unificato dei talebani in Pakistan.

La notizia è stata successivamente confermata dallo stesso ministro dell’Interno pachistano Syed Kamal Shah, il quale ha detto che una serie di misure di sicurezza sono state poste in atto per far fronte alla minaccia dei kamikaze.