Siria, negato l’accesso alla responsabile umanitaria dell’Onu

Pubblicato il 29 Febbraio 2012 17:10 | Ultimo aggiornamento: 29 Febbraio 2012 19:19

NEW YORK – La responsabile degli aiuti umanitari dell’Onu, Valerie Amos, si e’ detta oggi ”profondamente delusa” perche’ Damasco ha rifiutato di concederle il permesso di recarsi in Siria.

In un comunicato, la Amos sottolinea che Damasco ha detto no ”nonostante le mie ripetute richieste di incontrare le massime autorita’ siriane e per discutere della situazione umanitaria” e delle necessita’ del popolo siriano afflitto dalla violenza.

“Il governo siriano deve dimostrare che e’ disposto ad occuparsi dei suoi cittadini”, ha detto ancora il sottosegretario generale per gli Affari umanitari dell’Onu, Valerie Amos, in un comunicato diffuso al quartier generale delle Nazioni Unite. La Amos ha dichiarato di sostenere la richiesta della Croce Rossa Internazionale per una pausa quotidiana delle ostilita’, in modo che le organizzazioni umanitarie possano evacuare i feriti e consegnare le forniture di cibo e medicinali.

“Ogni giorno che passa durante il quale non siamo in grado di raggiungere la popolazione, prolunga la loro sofferenza”, ha fatto sapere attraverso un portavoce del Palazzo di Vetro, precisando che nonostante le sue ripetute richieste, le autorita’ di Damasco non le hanno finora concesso il permesso di entrare in Siria.