Usa/ L’ex-vice di Bush ordinò alla Cia di celare al Congresso un progamma antiterrorismo segreto per otto anni

Pubblicato il 12 Luglio 2009 15:31 | Ultimo aggiornamento: 12 Luglio 2009 15:31

L’ex vice presidente degli Stati Uniti, Dick Cheney, ordinò un programma segreto antiterrorismo alla Cia imponendole per otto anni di non informarne il Congresso di Washington, come invecelavrebbe dovuto fare per legge, a quanto riferisce il New York Times citando fonti a conoscenza dei fatti.

A sollevare la questione è stato il nuovo direttore del servizio segreto statunitense, Leon Panetta, il quale il 24 giugno scorso ha messo al corrente della vicenda le commissioni intelligence di Camera e Senato. La notizia del programma segreto – immediatamente sospeso – era arrivata sul tavolo di Panetta il giorno precedente della sua denuncia.

Se il comportamento fuorilegge di Dick Cheney – annoverato assieme all’ex ministro della difesa, Donald Rumsfeld, tra i “falchi” dell’amministrazione Bush – dovesse essere confermato, per l’ ex vice presidente ci potrebbero essere guai seri. Così come potrebbe subire severe conseguenze anche l’ex direttore della Cia ai tempi di Bush, George Tenet.

I cronisti del New York Times hanno cercato di contattare Cheney, ma l’ex-vice presidente di Bush non si è fatto trovare. Un portavoce di Tenet, invece, ha rifiutato ogni commento, perché – ha detto – si tratta di programmi riservati.