La postura influenza le decisioni: più positivi se “inclinati” a destra

Pubblicato il 29 Novembre 2011 16:05 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2011 17:02

ROMA – Le decisioni che prendiamo dipendono dalla postura. O meglio da come guardiamo il mondo mentre prendiamo una decisione. Lo svela uno studio condotto dall’università Erasmo da Rotterdam e pubblicato sulla rivista Psychological Science. Una piattaforma Wii ha permesso di misurare il tasso di apprendimento di alcuni volontari, tutti studenti universitari, e di vedere come la “pendenza” influenzasse le decisioni da prendere.

Si è scoperto allora che chi “pende” a sinistra pensa che Michael Jackson ha avuto solo pochi singoli al numero uno delle classifiche, al contrario di quanti rimangono dritti o si inclinano a destra. Inclinarsi a destra sembra aumenta la stima verso una decisione, tanto che chi pende a sinistra pensava che la Torre Eiffel fosse più bassa di chi la guardava da un inclinazione destrorsa. Insomma chi pende a destra vede il famoso “bicchiere mezzo pieno” dell’ottimista, mentre chi pende a sinistra tende ad avere una visione più pessimista della situazione che ha davanti. Insomma se avete bisogno di stima e ottimismo, cambiare prospettiva di vista, anzi “pendenza”, vi aiuterà a vedere le questioni con maggiore chiarezza.