Cuori solitari Spa: Usa, una coppia sposata su tre s’incontra sull’online dating

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 settembre 2014 14:40 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2014 14:40
Cuori solitari Spa: Usa, una coppia sposata su tre s'incontra sull'online dating

Cuori solitari Spa: Usa, una coppia sposata su tre s’incontra sull’online dating

ROMA – Cuori solitari Spa: Usa, una coppia su tre passa da internet per sposarsi. C’è poco da sorprendersi se il business dell’online dating (gli appuntamenti per cuori solitari via internet) sia sempre più remunerativo e in crescita permanente: una coppia sposata dal 2007 al 2012 su tre (35%) in Usa si è conosciuta in rete. Lo sa bene Barry Diller, presidente e maggior azionista della Iac/InteractiveCorp, holding quotata a Wall Street e leader indiscussa dell’online dating (30 milioni di utenti di cui un decimo abbonato pagante).

Pregiudizi a parte, sono numeri da capogiro costantemente in crescita, tanto è vero che la strategia vincente di Diller è quella di proseguire sulla strada di un’unica piattaforma industriale per tutti i diversi siti di riferimento che ormai hanno raggiunto livelli di specializzazione e di efficacia notevolissimi (c’è quello per soli vegetariani, quello per cattolici, addirittura quello per persone brutte).

E la Iac, che già controlla i siti più famosi per cuori solitari, a cominciare da Match. com e OKCupid, continua ad allargare la sua quota di mercato att raverso nuovi investimenti. A marzo ha aumentato la quota di controllo di Tinder, una App per smartphone specializzata in incontri casuali. A luglio ha comprato HowAboutWe, un sito più di nicchia che si affiancherà a Chemistry.com e a Meetic, che sono già nel portafoglio di Diller. (Arturo Zampaglione, La Repubblica)