Algeria-Egitto: dopo tensioni calcistiche, ambasciatori rientrano a casa

Pubblicato il 7 Febbraio 2010 11:18 | Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio 2010 11:19

Atti di violenza prima di Egitto-Algeria

L’ambasciatore d’Egitto, Abdelaziz Saif Ennasr, è rientrato ieri ad Algeri, dopo oltre due mesi di assenza dovuta alle tensioni calcistiche esplose tra Algeria ed Egitto durante le partite di qualificazione ai Mondiali 2010.

Un ritorno che arriva a circa una settimana dal rientro al Cairo dell’ambasciatore algerino in Egitto, Abdelkader Hadjar.

I due ambasciatori erano stati richiamati nei rispettivi Paesi in seguito le violenze esplose prima in Algeria e poi in Egitto, dopo l’aggressione al Cairo contro il pullman della Nazionale algerina, in cui 3 giocatori rimasero feriti.

Una tensione cresciuta ulteriormente dopo la qualificazione della nazionale algerina ai Mondiali in Sudafrica. La recente vittoria della Coppa d’Africa da parte dell’Egitto ha calmato gli animi e fatto rientrare la crisi ‘calcistica’.