Calciomercato: Amelia al Milan, la Juve non molla Krasic, poi c’è il nodo Burdisso

Pubblicato il 23 Giugno 2010 20:37 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2010 21:00

Per ora sembra il calciomercato dei portieri. Dopo Storari alla Juventus, preoccupata per l’infortunio in nazionale di Buffon, oggi c’e’ stato l’annuncio ufficiale di Amelia al Milan. Dopo l’addio di Dida e la partenza dello stesso Storari il club di via Turati aveva bisogno di un altro n.1 di esperienza da affiancare ad Abbiati.

La Juventus non ha perso del tutto le speranze di assicurarsi Krasic, nonostante l’arrivo di Jorge Martinez dal Catania. L’operazione si puo’ ancora fare, ma il Cska Mosca deve abbassare le sue pretese all’offerta dei bianconeri ferma a 15 milioni. Oltre alla Juve per l’esterno serbo resta aperta sempre la pista Manchester City.

Si preannuncia molto infuocata la settimana italiana di Fernando Hidalgo, procuratore di Burdisso e Milito. Dopo l’incontro di ieri con il direttore tecnico dell’Inter Marco Branca domani o dopodomani vedra’ con il ds della Roma Daniele Prade’ parlera’ anche di Clemente Rodriguez, altro obiettivo di mercato dei giallorossi. Ma naturalmente l’argomento principale resta Burdisso: ”Sono convinto – ha detto l’agente – che alla fine il buon senso e gli ottimi rapporti tra Inter e Roma porteranno alla permanenza in giallorosso”. Per quanto riguarda invece Milito tutto sembra ormai portare al rinnovo con l’Inter.

Entro venerdi’ si decidera’ il destino del centrocampista esterno Davide Lanzafame. Il suo cartellino e’ diviso tra Palermo e Juve, ma lui vuole restare a Parma dove ha giocato quest’anno. ”Non penso di tornare a Palermo, la societa’ non mi vuole e io non voglio Palermo” ha detto il giocatore. E lontano da Palermo e’ anche anche il futuro di Kjaer e Cavani. ”comunque vogliono andare via” ha confermato il presidente Zamparini.

La Lazio punta decisa su Barrera, il messicano che ha fatto innamorare Lotito e impazzire la difesa francese. Il club biancoceleste potrebbe chiudere la trattativa entro due giorni pagando una cifra che si aggirerebbe intorno ai 3,5 milioni di euro. Se dovesse arrivare Barrera, pero’, salterebbe l’acquisto di Joaquin Boghossian. Il presidente Lotito deve invece incassare il ‘no’ di Gianluca Nani, ds del West Ham. Il n.1 biancoceleste lo avrebbe voluto consulente di mercato, lui un ruolo di maggiori responsabilita’.

Il Genoa non ha ancora definito la propria posizione riguardo a Alessandro Potenza. Il tecnico Gasperini lo aveva gia’ bocciato in passato, e difficilmente lo riprenderebbe in squadra. Dovrebbe restare a Catania, proprietario dell’altra meta’ del cartellino, in comproprieta’ per un altro anno. Il Cesena aspetta di incontrare il Torino per il riscatto di Malonga.

Il Monaco 1860 ha annunciato l’ingaggio di Savio Nsereko, ventenne centrocampista offensivo tedesco di origine ugandese. Il giocatore arriva dalla Fiorentina con la formula del prestito per una stagione. Dopo otto anni nel campionato italiano Bjelanovic emigra all’estero. Il bomber croato, che ha militato nelle ultime due stagioni nel Vicenza in serie B giochera’ nella prossima stagione nel Cluj, formazione campione di Romania allenata dal tecnico italiano Andrea Mandorlini.

Doppia operazione di mercato tra Chievo e Cittadella. Il club gialloblu’ ha risolto a proprio favore la compartecipazione di Iori, mentre la compagine veneta ha esercitato il diritto di opzione per l’acquisizione della meta’ del cartellino di Iunco.