Londra 2012: impresa Idem, Sensini nona. Vanessa Ferrari niente podio

Pubblicato il 7 agosto 2012 10:29 | Ultimo aggiornamento: 7 agosto 2012 23:57
Idem_Londra

Idem (LaPresse)

LONDRA (REGNO UNITO) – L’undicesimo giorno delle Olimpiadi di Londra 2012.

Josefa Idem che, con la sola partecipazione, ha battuto il  record di longevità agonistica assoluto, ha ottenuto la qualificazione alla finale del K1 500 con la prima posizione nelle batterie della semifinale.

Alessandra  Sensini ha deluso le aspettative della vigilia e ha concluso al  9° posto nella vela.

La diretta:

21.00 – Atletica. Marzia Caravelli: l’azzurra, impegnata nella terza semifinale, è caduta al terzo ostacolo. La sua avventura olimpica finisce qui.

19.07 – Dressage.  Valentina Truppa s’è qualificata per la prova di freestyle che giovedì assegnerà le medaglie individuali del dressage.

18.15 – Ginnastica. E’ sfumato nel finale di gara il podio per Vanessa Ferrari nel corpo libero. Oro alla Raisman, argento alla Ponor e bronzo alla Mustafina.

17.05 – Triathlon, Fabian 10°, Uccellari 29°.
16.59 – Pallavolo. Giappone batte Cina 3-2 (28-26, 23-25, 25-23, 23-25, 18-16).

16.50 – Vela. Giulia Conti e Giovanna Micol, nella 7/a e nella 8/a regata della classe 470 femminile di vela hanno centrato oggi un 16° ed un 17° posto.

15:45  Solo nona Alessandra Sensini nel windsurf. La spagnola Marina Alabau Neira vince l’oro. Sensini, aveva vinto l’oro a Sydney, il bronzo ad Atene e l’argento a Pechino.

15:20. Dressage Valentina Truppa, sesta con un punteggio di 73.222. Ora l’attende l’ultima prova, quella  di Freestyle.

14:50 Eliminato l’italiano Daigoro Timoncini nella lotta greco romana

14.30 – Una sfida in famiglia per il podio del triathlon che ha visto la vittoria di Alistair Brownlee con un tempo totale di 1:46:25, davanti al fratello Jonathan, bronzo a 1:46:56, mentre l’argento va allo spagnolo Javier Gomez a 1:46:36. Decimo l’azzurro Alessandro Fabian che ha perso posizioni dopo le prime frazioni, quando al termine del primo giro di bike si trovava in testa alla classifica. 29.a posizione per l’altro azzurro in gara, Davide Uccellari.

14.20 – Dopo la nona regata, il 470 maschile dell’equipaggio italiano Zandonà-Zucchetti si trova in quarta posizione nella classifica generale. A una regata dalla conclusione, l’accesso alla Medal Race è sempre più vicino. In testa sempre l’Australia con 17 punti, a seguire la Gran Bretagna con 20: molto staccate l’Argentina con 57 e l’Italia con 60.

12.47 – Ennesimo trionfo per Josefa Idem: l’azzurra chiude la sua batteria della semifinale con il primo posto con un tempo di 1:52.232 e strappa il pass per la finale. La Idem conquista la sua ottava finale olimpica dopo una gara in rimonta sulle avversarie, controllata nella prima parte e con lo scatto negli ultimi 200m. Dietro la britannica Cawthorn e la portoghese Portela. Ora per lei l’appuntamento con la storia è giovedì 9 agosto alle ore 11:00 italiane.

12.45 – Buona prestazione per l’azzurra Elena Romagnolo nei 5mila donne che chiude la seconda batteria della finale al nono posto con il tempo di 15:06.38, eguagliando il suo personale. Nulla da fare per Nadia Ejjafini, partita in testa al gruppo per poi scendere di posizione fino al 14° posto sul finire di gara con il tempo di 15:24.70. Fuori dalla finale Silvia Weissteiner, l’altra azzurra che ha corso la prima batteria: con il tempo di 15:06.81 è la prima delle escluse.

12.38 – Due azzurri staccano il pass per la finale del salto triplo a Londra 2012. Daniele Greco e Fabrizio Donato passano con un solo salto a testa, rispettivamente a 17.00 (quarto) e a 16.86 (ottavo).

12.20 – Silvia Weissteiner chiude la sua batteria di qualificazione alla finale dei 5mila donne con il settimo tempo a 15:06.81, eguagliando il suo personale stagionale. In finale con il miglior tempo Tirunesh Dibaba a 14:58.48. Attesa per le altre due azzurre nella seconda batteria, Elena Romagnolo e Nadia Ejjafini.

11.40 – Con il tempo di 13″46 Emanuele Abate passa alle semifinali dei 110h.

11.20 – Josefa Idem scende in acqua per la sua batteria di qualificazione nel K1 donne 500m e per la sua ottava Olimpiade. L’azzurra è già nella storia: a 48 anni è la più anziana in gara ma è anche la più medagliata. Per lei il tempo finale è di 1:55.619 che le vale il terzo tempo della batteria. Davanti a lei l’ungherese Kozak e la sudafricana Hartley. La Idem vanta nel suo palmares olimpico l’oro di Sidney, l’argento di Pechino e Atene e i bronzi di Atlanta e Los Angeles.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other