Parma-Lazio, formazioni Serie A: Vladimir Petkovic se la gioca con Miro Klose

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Novembre 2013 9:28 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2013 9:28
Parma-Lazio, formazioni Serie A: Vladimir Petkovic se la gioca con Miro Klose (LaPresse)

Parma-Lazio, formazioni Serie A: Vladimir Petkovic se la gioca con Miro Klose (LaPresse)

PARMA, STADIO ENNIO TARDINI – Parma-Lazio, formazioni probabili della partita valida per la dodicesima giornata del campionato italiano di calcio di Serie A.

Leggi anche: ecco cosa è successo ieri. L’addio di Moratti, la papera di Bardi e il ritorno di Zanetti (clicca qui)

PARMA-LAZIO ore 15

Parma (3-5-2): Mirante; Cassani, Felipe, Lucarelli; Biabiany, Acquah, Marchionni, Parolo, Gobbi; Cassano, Amauri
A disp.: Bajza, Coric, Mendes, Paletta, Mesbah, Konè, Obi, Benalouane, Munari, Valdes, Rosi, Sansone, Palladino. All.: Donadoni
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Pavarini, Okaka, Galloppa, Gargano
Lazio (4-1-4-1): Marchetti; Pereirinha, Cana, Novaretti, Radu ; Ledesma; Candreva, Onazi, Hernanes, Felipe Anderson; Klose.
A disp.: Berisha, Guerrieri, Elez, Cavanda, Konko, Vinicius, Biglia, Keita, Perea, Floccari. All.: Petkovic
Squalificati: Ciani
Indisponibili: Lulic, Dias, Biava, Gonzalez, Ederson

Antonio Cassano è a soli due passi dal segnare la rete n. 100 della propria carriera nella serie A italiana. Le attuali 98 reti sono state segnate con le maglie di Bari (6), Roma (39), Sampdoria (35), Milan (7), Inter (7) e Parma (4). Il primo gol segnato da Cassano in serie A risale al 18 dicembre 1999, all’88’ di Bari-Inter 2-1, con il talento pugliese che vestiva la maglia dei biancorossi pugliesi. Il Parma crolla nei secondi tempi: sono 7 i punti persi dalla formazione di Donadoni in 11 giornate rispetto ai risultati al 45′: quella emiliana è la formazione più fragile nelle riprese. La Lazio ha vinto solo una delle ultime 14 trasferte ufficiali disputate tra vecchia e nuova stagione: è accaduto l’8 maggio scorso quando, in serie A, si è imposta per 3-1 a Milano contro l’Inter. Nelle altre 13 partite considerate il bilancio esterno biancoceleste è stato di 6 pareggi e 7 sconfitte. (Ha collaborato Football Data).

Gli anticipi del sabato. 

Inter batte Livorno 2-0 (1-0).

Inter (3-5-1-1): Handanovic 6, Ranocchia 6, Rolando 6, Samuel 6.5, Jonathan 6.5, Taider 5.5 (37′ st Zanetti 7), Cambiasso 7, Alvarez 5.5 (14′ st Kovacic 6.5), Nagatomo 6.5, Guarin 5.5 (26′ st Belfodil 5.5), Palacio 6. (30 Carrizo, 12 Castellazzi, 6 Andreolli, 54 Donkor, 18 Wallace, 16 Mudingayi, 17 Kuzmanovic, 90 Olsen, 28 Puscas). All.: Mazzarri 6.5.

Livorno (3-5-2): 1 Bardi 5, Valentini 6, Emerson 6.5, Ceccherini 6, Gemiti 5.5 (42′ st Borja sv), Schiattarella 6.5, Luci 6.5, Duncan 5 (1′ st Benassi 5.5), Mbaye 6, Siligardi 5 (20′ st Emeghara 5), Paulinho 6. (22 Anania, 37 Aldegani, 2 Piccini, 5 De Carli, 11 Lambrughi, 7 Belingheri). All.: Nicola 5.5. Arbitro: Peruzzo di Schio 6. Reti: nel pr 30′ aut. Bardi; nel st 46′ Nagatomo. Ammoniti: Duncan, Ranocchia, Samuel e Rolando per gioco falloso; Paulinho per gioco non regolamentare. Angoli: 6-0. Recupero: 2′ e 3′. Spettatori: 39.775, per un incasso di 1.069.267 euro. ** I GOL ** – 30′ pt: cross di Jonathan dalla destra e ‘papera’ clamorosa di Bardi che non trattiene il pallone, facendolo terminare in rete. – 46′ st: grande azione di Kovacic al limite dell’area, passaggio filtrante di Nagatomo che di destro batte Bardi.

Catania batte Udinese 1-0 (1-0).

Catania (4-3-3): Andujar 6, Rolin 5, Legrottaglie 6.5, Gyomber 6, Capuano 6, Almiron 6 (4′ st Izco 6), Tachtsidis 6.5, Guarente 5.5 (20′ st Alvarez 6), Keko 6.5 (26′ st Leto 6), Maxi Lopez 6.5, Castro 6.5. (1 Frison, 35 Ficara, 22 Alvarez, 3 Spolli, 34 Biraghi, 20 Freire, 32 Petkovic). All. De Canio 6.

Udinese (4-4-1-1): Brkic 6.5, Heurtaux 5.5 (16′ st Nico Lopez 5.5), Danilo 6, Domizzi 5 (1′ st Naldo 6), Gabriel Silva 6.5, Basta 5.5, Pinzi 6 (38′ st Allan sv), Lazzari 5.5, Fernandes 6.5, Pereyra 6.5, Muriel 6. (30 Kelava, 19 Douglas, 6 Bubnjic, 27 Widmer, 14 Mlinar, 7 Badu, 52 Merkel, 18 Jadson, 94 Zielinski). All. Guidolin 6. Arbitro: De Marco di Chiavari 5. Rete: nel pt 30′ Maxi Lopez su rigore. Angoli: 6-5 per l?Udinese. Recupero: 1′ e 5′. Ammoniti Domizzi, Basta, Guarente e Maxi Lopez per gioco scorretto, Pinzi per proteste. Spettatori 12.986 (paganti 2.524, abbonati 10.462), incasso 31.700 euro. ** IL GOL: – 30′ pt: Domizzi trattiene vistosamente Legrottaglie in area e De Marco decreta il rigore, trasformato Maxi Lopez con un rasoterra che Brkic intuisce ma non riesce a neutralizzare.