Roland Garros: Djokovic vince soffrendo contro Berrettini, poi urla, sputa e prende a calci un tabellone

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Giugno 2021 8:38 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2021 8:38
detentore del trofeo, ha battuto in quattro set e 2h45' di gioco Diego Schwartzman (6-3, 4-6, 6-4, 6-0) lasciando un set all'argentino dopo averne vinti 36 di fila a Parigi.

detentore del trofeo, ha battuto in quattro set e 2h45′ di gioco Diego Schwartzman (6-3, 4-6, 6-4, 6-0) lasciando un set all’argentino dopo averne vinti 36 di fila a Parigi.

Una vittoria sofferta al Roland Garros, quella di Djokovic contro l’italiano Berrettini. Era la semifinale e alla fine l’ha spuntata il campione serbo che ha tirato fuori tutta la sua classe. Ma sia durante il match che alla fine, Djokovic sembrava molto nervoso. Forse non si aspettava che Berrettini gli desse così tanto filo da torcere.

Tutto è iniziato quando, dopo un recupero considerato fortunoso, di Berrettini, ha sputato sul terreno di gioco in direzione del segno lasciato dalla pallina dell’avversario. Djokovic poi ha dovuto fare i conti con l’incitamento costante del pubblico per Berrettini. I tifosi infatti hanno spinto l’azzurro affinché prolungasse la sfida, situazione puntualmente verificatasi. 

La rabbia di Djokovic nel match con Berrettini

L’avversario di Berrettini si è poi lasciato andare ad uno sfogo rabbioso: prima ha simulato il lancio della racchetta sugli spalti, e poi dopo aver urlato di tutto, ha preso a calci il tabellone. Anche in questo caso Djokovic è rimasto impunito. Dopo la vittoria un grido prolungato in direzione del suo angolo con un’espressione spiritata. Il tutto prima del saluto a Berrettini, al quale ha dedicato applausi all’uscita dal campo.

Come è andato il match tra Berrettini e Djokovic

Matteo Berrettini lotta per quasi tre ore e mezza, ma alla fine cede in quattro set – 6-3, 6-2, 6-7(5/7), 7-5 – alla classe superiore di Novak Djokovic. In semifinale al Roland Garros va il numero 1 del mondo, che si troverà davanti Rafa Nadal. L’azzurro ha perso i primi due pur non sfigurando, ha quindi riaperto la sfida nel terzo grazie al tiebreak, fino a cedere nel quinto, quando Djokovic ha avuto tre match point ed ha chiuso l’incontro. Hanno pesato i ben 51 errori non forzati dell’italiano, contro appena 19 dell’avversario. 

Nadal intanto, detentore del trofeo, ha battuto in quattro set e 2h45′ di gioco Diego Schwartzman (6-3, 4-6, 6-4, 6-0) lasciando un set all’argentino dopo averne vinti 36 di fila a Parigi.

detentore del trofeo, ha battuto in quattro set e 2h45' di gioco Diego Schwartzman (6-3, 4-6, 6-4, 6-0) lasciando un set all'argentino dopo averne vinti 36 di fila a Parigi.

detentore del trofeo, ha battuto in quattro set e 2h45′ di gioco Diego Schwartzman (6-3, 4-6, 6-4, 6-0) lasciando un set all’argentino dopo averne vinti 36 di fila a Parigi.