Chi è Marco Ligabue: età, carriera, vita privata, figli del fratello di Luciano Ligabue

redazione spettacolo
Pubblicato il 27 Maggio 2024 - 13:50
Marco Ligabue

Marco Ligabue, foto ANSA

Marco Ligabue è tra gli ospiti della puntata odierna di “La volta buona”, il programma pomeridiano condotto da Caterina Balivo in onda su Rai 1 dalle ore 14,00. Chitarrista e cantautore, Marco Ligabue, fratello di Luciano Ligabue, sarà in studio per parlare del suo percorso artistico e privato e per promuovere il suo nuovo singolo “Toc Toc Ecologico”. Ma scopriamo qualcosa in più sul cantante, dalla sua età alla sua carriera passando per la sua vita privaa.

Marco Ligabue età e biografia

Nato a Correggio, in provincia di Reggio Emilia, il 16 maggio 1970, Marco ha oggi 54 anni. Sin dagli inizi della sua carriera, ha dimostrato un talento innato per la musica, influenzato dai genitori, Rina e Giovanni, proprietari della balera Tropical di Concordia sulla Secchia. Questo luogo iconico ha ospitato grandi nomi della musica italiana, contribuendo a plasmare la passione musicale di Marco e Luciano. Marco Ligabue ha iniziato il suo percorso musicale negli anni ’90, inizialmente come membro della band Little Taver & His Crazy Alligators. Nel 2001, ha fondato il gruppo Rio, con cui ha pubblicato quattro album in studio fino al 2012, anno in cui ha deciso di lasciare la band per intraprendere una carriera da solista. Con i Rio, Marco ha lavorato come chitarrista e autore, contribuendo alla creazione di un sound distintivo che ha guadagnato un seguito significativo.

Dopo aver lasciato i Rio, Marco Ligabue ha lanciato la sua carriera da solista nel 2013 con l’album “Mare Dentro”. Registrato da Corrado Rustici in California, l’album ha segnato un nuovo capitolo nella sua vita artistica, con testi che esplorano temi personali e sociali. Il secondo album, “L.U.C.I – Le Uniche Cose Importanti”, è uscito nel 2015, seguito da “Il Mistero del DNA” nel 2017 e dalla raccolta “Tra Via Emilia e Blue Jeans” nel 2020.

Nel 2015, Marco ha vinto il Premio Lunezia, un riconoscimento musicale-letterario che premia la qualità dei testi delle canzoni italiane.

Oltre alla musica, Marco Ligabue è attivo anche in ambito televisivo e sociale. Nel 2019 ha esordito in TV come giudice del talent show musicale “All Together Now”, condotto da Michelle Hunziker. Nel 2021, ha pubblicato il suo primo libro, “Salutami tuo Fratello – Cronache Spettinate di un Rocker Emiliano”, in cui racconta il suo percorso di vita e musicale, includendo aneddoti sul rapporto con il fratello Luciano.

Nel 2022, insieme al conduttore televisivo Andrea Barbi, Marco è stato promosso Ambasciatore dell’Emilia Romagna. Questo ruolo lo ha visto impegnato in uno spettacolo innovativo che unisce musica, narrazione e la degustazione di prodotti tipici Dop e Igp della regione.

Vita privata

Marco Ligabue è noto per essere una persona riservata riguardo alla sua vita privata. Ha avuto una relazione con una donna di nome Melania, con cui ha vissuto in Sardegna. Da questa relazione è nata sua figlia Viola. Dopo la fine della relazione, Marco è tornato a vivere a Correggio, dove ha ritrovato la serenità accanto a una nuova compagna, con cui ha avuto un secondo figlio, Diego.

Durante il lockdown del 2020, Marco ha prodotto il brano “Dentro”, dedicato alla figlia Viola, che viveva con la madre in Sardegna e che non ha potuto vedere per molti mesi a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia. Questo brano riflette il forte legame tra padre e figlia e l’importanza della famiglia nella vita di Marco.

L’Impegno sociale

Marco Ligabue è molto attivo nel sociale, sostenendo diverse Onlus e cause benefiche. È un donatore e testimonial dell’AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) e ha collaborato con organizzazioni come “Pesciolino Rosso”, “Buona Nascita Onlus” e “Peter Pan Onlus”. Ha partecipato alla campagna “Il Silenzio è Dolo” per sensibilizzare gli studenti sul tema della lotta alle mafie e dal 2014 è terzino sinistro della Nazionale Italiana Cantanti, una squadra impegnata in partite di beneficenza.