Collovati: “Le donne non possono parlare di tattica”. Ma la moglie lo difende

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Febbraio 2019 10:06 | Ultimo aggiornamento: 18 Febbraio 2019 14:41
collovati donne tattica

Collovati: “Quando una donna parla di tattica mi si rivolta lo stomaco, non capiscono come gli uomini”

ROMA – Polemiche per le parole sessiste pronunciate da Fulvio Collovati ieri pomeriggio, 16 febbraio, a Quelli che il calcio. L’ex calciatore campione del mondo nel 1982, presenza fissa nel programma di Raidue, si è improvvisamente rivolto a Sara Peluso, collegata dallo stadio Castellani di Empoli.

“Sara è un’amica, ma quando sento una donna parlare di tattica mi si rivolta lo stomaco, non ce la faccio” ha detto Collovati, scatenando la prevedibile reazione dei presenti.

Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu l’hanno subito buttata sul ridere (“Cosa stai dicendo! Cosa stai dicendo!”, gli hanno urlato a più riprese), ma l’opinionista anziché placarsi, ha rincarato la dose: 

“Se parli della partita, su come è andata, bene, ma non puoi parlare di tattica. Una donna non capisce come un uomo. Le calciatrici? Sì, qualcosa sanno, ma non al cento per cento”.

La Peluso – moglie del difensore del Sassuolo ed ex Juventus – non si è scomposta, sottolineando piuttosto il suo passato da arbitro. Uscita che però ha provocato l’ennesima reazione di Collovati: 

“E tu pensi che gli arbitri sanno di calcio? All’oratorio chi vuole fare l’arbitro lo mettono già in disparte”.

Le parole hanno scatenato l’indignazione sui social network. A difesa di Fulvio Collovati è intervenuta anche sua moglie Caterina, giornalista e conduttrice tv, che rispondendo su Twitter a una sua follower che le chiedeva un parere sulle sue parole ha affermato: “Mio marito ha parlato di tattica. La tattica spiegata da una donna non mi convince… Quando presentavo le trasmissioni di calcio non ho mai avuto la pretesa di spiegare il 4-4-2. La visione del mondo unisex non mi appartiene”. 

Poi, in un altro tweet: “Parlare di calcio certo, ma la tattica è altra cosa. Parlare, tutti possiamo farlo dire cose giuste è diverso. Saluti dalla moglie di un uomo che rispetta le donne più di molti altri…questa sì che è una certezza!”.