“Titanoboa”, il primo serpente della storia: 1134 Kg per 14 metri

Pubblicato il 3 Aprile 2012 18:47 | Ultimo aggiornamento: 3 Aprile 2012 19:37

ROMA – Il primo serpente della storia era enorme, era lungo oltre 14 metri e pesante 1134 kili: è stato ribattezzato “TitanoBoa” e visse oltre 60 milioni di anni fa. La scoperta è stata fatta da un gruppo di ricercatori del Smithsonian Tropical Research Institute che hanno ritrovato le vertebre dell’animale in Colombia in un’area che si ritiene ospitasse una foresta e lo hanno “ricostruito” in 3d.

L’animale in questione era un serpente tanto grande da poter mangiare in un sol boccone un alligatore. Gli scienziati sono finalmente riusciti a ricostruirlo in 3d per studiarlo e provare a spiegare come abbia fatto a diventare tanto grande. “E’ un essere fantastico che sembra uscito dalla mente di Steven Spielberg e dal nome che ricorda un mostro mitologico”, ha spiegato David Royale, del Smithsonian Institute.

Tra gli esperti interpellati c’è il dottor Jonathan Bloch, paleontologo del Museo di Storia Naturale della Florida, che ha scoperto dei fossili che dovrebbero essere appartenuti alla bestia preistorica. Le vertebre del serpente sono state scoperte in Colombia. Il cranio non è mai stato trovato, probabilmente perché troppo fragile. “Una delle domande più grandi a cui dobbiamo dare una risposta è perché è così grande. Secondo noi perché in quella zona la temperatura è molto calsa. Il Titanoboa è stato il predatore più grande sul pianeta dopo la scomparsa dei dinosauri”.