Gb, la neve colpisce anche lo shopping online: in tilt le consegne. E i regali

Pubblicato il 17 Dicembre 2010 18:10 | Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2010 18:58

Nella morsa del maltempo anche il Babbo Natale britannico in versione online. Neve e ghiaccio impediscono le consegne degli acquisti online mettendo in serio pericolo l’arrivo dei regali sotto l’albero: secondo la stampa locale sono più di quattro milioni i pacchi bloccati lungo il tragitto della consegna solo nelle ultime due settimane.

Per il maltempo in Gran Bretagna alcuni importanti rivenditori online stanno cancellando gli ordini fatti per le feste per paura di non riuscire a farli arrivare in tempo a destinazione. In questi giorni la neve e il ghiaccio stanno portando gravi disagi sulle strade, negli aeroporti e sulle linee ferroviarie: i trasporti sono andati spesso in tilt e con essi, anche il recapito dei regali. Solo nelle ultime due settimane è stato riscontrato un accumulo enorme di pacchi-dono non consegnati, per un totale di circa quattro milioni.

Particolarmente critiche nelle ultime 48 ore risultano essere le aree della Scozia, l’Irlanda del Nord, il Galles e il sud-ovest dell’Inghilterra. A Londra gli aeroporti sono ancora aperti ma crescono le difficoltà, mentre i problemi maggiori si avvertono sulle strade e sulle linee ferroviarie a causa del ghiaccio.

Le poste e le misure d’emergenza. Nonostante la Royal Mail, le poste del Regno Unito, abbia affermato che consegneranno anche di domenica, molti siti per la vendita online stanno sventolando bandiera bianca. ”Le condizioni meteorologiche estreme che stanno interessando il Paese dall’inizio di questo mese hanno reso difficile le consegne ai nostri clienti – ha affermato Jamie Darby, portavoce del negozio telematico di giocattoli Smyths -. E’ con grande rammarico che abbiamo ritenuto necessario annullare centinaia di ordini: non sarebbe stato possibile farli arrivare a destinazione”.

La situazione in Italia. La spiacevole situazione non sembra per ora toccare l’Italia dove in questi giorni si attendono le consegne – come afferma la School of Management del Politecnico di Milano – degli oltre sei milioni gli acquisti fatti dagli italiani online a ridosso delle feste. A differenza dell’Inghilterra, si tratta però di un settore che, pur essendo in crescita (oltre il 20% in più rispetto allo scorso anno), rimane di ‘nicchia’.

La maggior parte degli acquisti sono concentrati su viaggi, elettronica di consumo, informatica, abbigliamento e libri. In particolare, secondo i dati del Politecnico, un viaggio su dieci, un libro su 13 e un televisore su 15 verranno acquistati quest’anno sul web. Gli italiani infatti, non curanti delle intemperie, restano legati al tradizionale e accalcato giro per negozi natalizio : in confronto alla Gran Bretagna, dove il valore dei regali online è di 10 miliardi di euro, in Italia si spendono nell’e-commerce ‘solamente’ 1,5 miliardi.

[gmap]