Vibratori e “modellini”: è l’educazione sessuale nelle scuole finlandesi

Pubblicato il 28 ottobre 2011 13:51 | Ultimo aggiornamento: 28 ottobre 2011 13:51

HELSINKI – L’educazione sessuale nelle scuole finlandesi è diventata molto più esplicita, facendo uso di strumenti come genitali di plastica utilizzati dagli insegnanti. Il nuovo programma mira inoltre a dedicare maggiore attenzione ai bisogni delle minoranze sessuali e agli alunni di famiglie immigrate. A parte l’atto in sé, il nuovo programma affronta temi come emozioni, omosessualità e differenze culturali.

Ai nuovi insegnanti “viene fornito un pacchetto con una serie di strumenti per facilitare l’apprendimento, come organi genitali finti,preservativi, lubrificanti e brochure. Inoltre il kit contiene un libro per educatori didattici degli alunni con background internazionale. Allo stesso tempo, l’obiettivo è di fornire giovani finlandesi con una conoscenza di altre culture.

“Quando i giovani finlandesi vanno all’estero devono capire che non è normale ovunque denudarsi in un camerino davanti a tutti”, dice Maatu Arkio-Lampinen del consiglio finlandese per la lotta all’Aids. “Ogni giovane deve capire che ci sono culture e religioni diverse, che influenzano i nostri valori, i nostri modi di fare le cose e lo sviluppo della nostra sessualità.”