Florida: suicida a 16 anni dopo sessione di ipnosi. Sotto inchiesta preside di una scuola

Pubblicato il 20 Maggio 2011 1:53 | Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2011 1:53

FLORIDA – Il Preside di una scuola in Florida è stato posto in congedo dopo che uno dei suoi studenti si è suicidato, a sedici anni, all’indomani di una seduta di ipnosi con lui.

George Kenney, questo il nome del preside del North Port high School di Sarasota, in Florida, spesso ipnotizza gli studenti per contribuire ad alleviare loro lo stress, concentrarsi sulla scuola e migliorare le prestazioni sportive e di studio. Ma ora il suicidio di Wesley McKinley, trovato in casa morto probabilmente per una overdose, lo ha messo sotto accusa.

Kenney ha rivelato che il ragazzo era andato da lui il giorno prima perché voleva avere migliori prestazioni a scuola. Così il preside l’aveva ipnotizzato. Dopo la morte del ragazzo è stata quindi aperta un’inchiesta sul preside e i funzionari della scuola stanno indagando sulle sessioni di ipnosi che teneva Kenney.