Italiani arrestati in India, a New Delhi per accertamenti

Pubblicato il 28 maggio 2010 8:01 | Ultimo aggiornamento: 28 maggio 2010 8:34

La squadra antiterrorismo della polizia indiana che ha interrogato a Mumbai e Pune i tre italiani fermati il 27 maggio dopo il ritrovamento nell’hotel  Radisson di proiettili e caricatori ha disposto il loro trasferimento a New Delhi per ulteriori accertamenti.

Lo ha appreso oggi l’ANSA da fonti diplomatiche e della polizia. Giovanni Cecconello, Donato d’Angelo e Giulio Pometto, tutti della zona di Torino, dovrebbero arrivare nella capitale indiana in giornata.

Un commissario della polizia di Pune ha confermato che “gli italiani sono stati presi in consegna dalla polizia di New Delhi”, mentre fonti diplomatiche italiane hanno precisato che “i tre effettivamente saranno trasferiti per ulteriori accertamenti sulla vicenda”.