Papa Francesco in Irlanda: “Abusi su minori sono crimini ripugnanti. Abbiamo fallito”

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 agosto 2018 16:56 | Ultimo aggiornamento: 25 agosto 2018 17:01
Papa Francesco in Irlanda: "Abusi su minori sono crimini ripugnanti. Abbiamo Fallito"

Papa Francesco in Irlanda: “Abusi su minori sono crimini ripugnanti. Abbiamo Fallito” (Foto Ansa)

DUBLINO – “Non posso che riconoscere il grave scandalo causato in Irlanda dagli abusi su minori da parte di membri della Chiesa incaricati di proteggerli ed educarli”: papa Francesco lo ha detto chiaramente nel suo discorso alle autorità irlandesi, durante la sua visita in Irlanda per la festa della famiglia. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] “Il fallimento delle autorità ecclesiastiche – vescovi, superiori religiosi, sacerdoti e altri – nell’affrontare adeguatamente questi crimini ripugnanti ha giustamente suscitato indignazione e rimane causa di sofferenza e di vergogna per la comunità cattolica. Io stesso condivido questi sentimenti. Ho ribadito l’impegno, un maggiore impegno, per eliminare questo flagello nella Chiesa a qualsiasi costo”, ha sottolineato il pontefice.

“È mio auspicio che la gravità degli scandali degli abusi, che hanno fatto emergere le mancanze di tanti, serva a sottolineare l’importanza della protezione di minori e adulti vulnerabili da parte dell’intera società”, ha detto papa Francesco aggiungendo: “In questo senso, siamo tutti consapevoli dell’urgente necessità di offrire ai giovani un saggio accompagnamento e valori sani per il loro cammino di crescita”.

Il pontefice ha ricordato che è la sua seconda Festa mondiale della Famiglia dopo quella di Filadelfia. Poi ha aggiunto: “Torno in Irlanda dopo 38 anni, sono stato tre mesi per praticare l’inglese. Ho un ricordo bello, tocca il cuore”.