Usa/ Follie militari: è in costruzione un robot da guerra che si nutre di cadaveri

Pubblicato il 16 Luglio 2009 14:49 | Ultimo aggiornamento: 16 Luglio 2009 14:49

I militari americani sono usciti di senno? È quello che si chiede The Huffington Post commentando la notizia che il Pentagono, servizi segreti e affini hanno affidato ad una ditta del Maryland la progettazione di un robot. In realtà non è un semplice robot, bensì un’ orribile macchina da guerra che non deve mai essere ricaricata: lo fa da sola ingurgitando qualsiasi tipo di materiale organico a portata di mano (o artiglio), tipo erba, legno, vecchio mobilio, piante e, dulcis in fundo, cadaveri di esseri umani o di animali.

A lavorare per la costruzione di questa sorta di Golem del ventunesimo secolo è, nelle verdi pianure del Maryland, piccolo stato della costa atlantica, la Robot Technology Inc., la cui sede vista da fuori sembra una fabbrica di bambole. Al robot è già stato dato un nome e la sua progettazione è in stato avanzato: l’hanno chiamato EATR, acronimo per Robot Tattico Energeticamente Autonomo. Notare che EAT in inglese significa mangiare.

La macchina può nutrirsi di materiale organico, ma, in assenza di esso, la si può rifornire in una varietà di modi: benzina, diesel, kerosene, carbone e olio da cucina, a quanto si legge sul sito web della ditta. Il grande vantaggio del robot per i militari, spiega il sito, è la sua estrema flessibilità per quanto riguarda l’alimentazione, il che lo rende capace di andarsene in giro per mesi, o addirittura per anni, senza bisogno di alcuna manutenzione.

Se poi EATR dovesse essere usato nei campi di battaglia, il suo ”carburante” preferito, i cadaveri, con il loro alto contenuto energetico, non gli macherebbero certo. La struttura del robot è congegnata per essere molto versatile: può infatti essere usato come ambulanza o, all’occorrenza, per trasportare mitragliatrici pesanti che sparano con comandi a distanza o missili terra-terra o terra-aria.