Cucina, notizie di gastronomia

Bloody Mary: ricetta del cocktail che oggi compie 80 anni

8 Ottobre 2014 06:00 - di Redazione Blitz

Il “Bloody Mary” compie 80 anni. Il cocktail nacque (primo nome “Red Snapper”) al King Cole Bar del St. Regis Hotel a New York, Upper East Side di Manhattan. Era il 1934 quando Fernand Petiot, barman del King Cole Bar arricchì un succo di pomodoro con vodka, salsa Worcestershire, sale, pepe, pepe di cayenna, succo di limone e sedano. Un cocktail che divenne subito popolare e venne ribattezzato Bloody Mary. LA RICETTA DEL BLOODY MARY SECONDO LA “IBA” (International Bartenders Association) 4,5 cl di vodka 9 cl di succo di pomodoro 1,5 cl di succo di limone 2/3 gocce di Salsa Worcester 1 pizzico di sale e di pepe nero Tabasco Questo è lo standard: per farlo più o meno forte bisogna cambiare le proporzioni fra le parti di vodka e le parti di succo di pomodoro. BLOODY MARY FORTE: 1 parte di vodka e 1 di succo di pomodoro BLOODY MARY LEGGERO: 1 parte di vodka e 3 parti di succo di pomodoro PREPARAZIONE: Shakerate per bene tutti gli ingredienti assieme. Filtrate in un tumbler grande o da vino. Per decorare: una fettina di limone, un rametto di menta o un gambo di sedano. Bloody Mary ricetta Bloody Mary cocktail ricetta Bloody Mary come si prepara Bloody Mary quante parte di vodka