Carlo Cesarano: arrestato prof ad Arezzo. Nel pc trovato materiale pedopornografico

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Maggio 2015 16:51 | Ultimo aggiornamento: 10 Maggio 2015 16:56
(foto d'archivio)

(foto d’archivio)

AREZZO – Carlo Cesarano, 54 anni, insegnante di informatica, laureato alla Bocconi, insegnante al liceo scientifico “Redi” di Arezzo è stato arrestato per possesso, secondo le accuse riportate dalla Nazione, di materiale pedopornografico.

Come riporta la Nazione la polizia postale ha trovato negli hard-disk dei suoi computer “una montagna di materiale pedopornografico”. Nel quale, scrive ancora la Nazione, spiccavano le foto, inviate via whatsapp, di tre sue studentesse. Erano state le stesse studentesse a confessarlo ai genitori.

“Inutilmente – scrive La Nazione – l’insegnante nel corso dell’anno scolastico ha chattato con loro e ha provato a ottenerne fotografie: tutto quello che ha avuto sono state le foto a mezzo busto (assolutamente innocenti) usate per il profilo delle studentesse nella chat”.

“Noi garantiamo – ha detto il preside, Anselmo Grotti, intervistato dalla Nazione – la sicurezza dei ragazzi a scuola in tutti i modi anche se certo non possiamo arrivare ovunque. Sono state fatte tutte le operazioni che l’istituto poteva mettere in atto, abbiamo collaborato con la polizia e con la famiglia perchè questa storia venisse chiarita. Non possiamo che ribadire la nostra fiducia negli inquirenti e nella magistratura”.