Sesso e coca, vendeva la moglie sul web e la picchiava: “Hai pochi clienti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Aprile 2013 16:48 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2013 16:49
Wilfrido Lara Ramon

Wilfrido Lara Ramon

TRIESTE – Wilfrido Lara Ramon, 36 anni, cittadino domenicano, è stato arrestato a Trieste, “accusato di sfruttamento della prostituzione e minacce” come riporta Il Piccolo. Vittima la moglie costretta alla prostituzione e picchiata dall’uomo. Picchiata perché accusata di avere pochi clienti. Non solo.

L’uomo è accusato anche “di detenzione di cocaina ai fini di spaccio”. Gli agenti della mobile infatti “hanno ritrovato nella sua abitazione  65 grammi di cocaina”. Cocaina che veniva venduta, riporta Il Piccolo, ai “clienti come servizio optional per gli incontri di sesso con la moglie oppure un’altra ragazza rimasta al momento ignota agli investigatori”.

Lei, la vittima, ha deciso di denunciare il marito dopo mesi di soprusi e violenze. Prima ha cercato di ribellarsi al marito che però, scrive Il Piccolo, l’avrebbe minacciata: “Basta che telefono a Santo Domingo e mando a bruciare la tua casa con dentro tua madre e tua figlia”

Dai primi accertamenti dei poliziotti è emerso che Wilfrido Lara Ramon aveva anche pubblicizzato le prestazioni sessuali della moglie inserendo le offerte in vari siti Internet. Dalla donna si faceva consegnare metà del ricavato.

La polizia ha scoperto che nel dicembre dello scorso anno la donna aveva anche denunciato il marito. Poi era scappata.