VIDEO YouTube. Atterraggio su Marte, fallito test Nasa: paracadute disintegrato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Giugno 2015 12:02 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2015 14:53
Atterraggio su Marte, fallito test Nasa: paracadute disintegrato

Atterraggio su Marte, fallito test Nasa: paracadute disintegrato

HONOLULU – Il test dellatterraggio su Marte è fallito. Il paracadute dell’esperimento Nasa si è aperto ma non gonfiato, precipitando al largo dell’isola di Kauai, alle Hawaii, e disintegrandosi mentre entrava nell’atmosfera.

Ad annunciare il fallimento del test per l’esperimento Ldsd, Deceleratore supersonico a bassa densità e conosciuto come “disco volante”, è stata la portavoce Nasa Kimberly Newton, che ha detto: “Il paracadute si è aperto ma non si è riuscito a gonfiare”. Un problema visto che il paracadute servirà per far rallentare le navicelle in fase di atterraggio su Marte, scrive Repubblica, arrivato ormai al secondo test fallito:

“Il progetto Ldsd, acronimo di Low-Density Supersonic Decelerator, ovvero Deceleratore supersonico a bassa densità, è più conosciuto come “disco volante”, vista la forma appiattita, quasi acciambellata. Ogni test, nella stratosfera e nella mesosfera, costa circa 150 milioni di dollari.

E’ una fase di sperimentazione, questi paracaduti non saranno utilizzati in missioni imminenti e certamente non prima di un test riuscito. Inoltre la Nasa non ha in programma di inviare astronauti su Marte prima del 2030, quando i difetti del paracadute dovrebbero essere eliminati del tutto. L’Ldsd è enorme, tanto che non si adatta alla galleria del vento che l’agenzia utilizza in genere per testarli. Il suo scopo è quello di sostituire i sistemi di paracadute utilizzati oggi, che sono ancora gli stessi usati dalle due missioni Viking, del lontano 1976. In quarant’anni la tecnologia si è evoluta, ma quei paracaduti vengono ancora usati per rallentare e atterrare sulla terra rossa di Marte”.