Juventus-Allegri, è divorzio. Voleva vendere Dybala, Mandzukic, Douglas Costa, Cancelo e Sandro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 maggio 2019 13:19 | Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2019 15:42
allegri juventus

Allegri non sarà più l’allenatore della Juventus

ROMA – Massimiliano Allegri non sarà più l’allenatore della Juventus. Lo ha comunicato la società suo proprio sito, aggiungendo che “l’allenatore e il presidente, Andrea Agnelli, incontreranno insieme i media in occasione della conferenza stampa, che si terrà sabato 18 maggio, alle ore 14 presso la sala conferenze dell’Allianz Stadium”.

Allegri, in carica dall’estate 2014, era legato alla Juventus da un contratto con scadenza a giugno 2020 da 7,5 milioni di euro all’anno e, nel corso dei vertici con la dirigenza avvenuti in questi giorni, era stata paventata, tra le altre cose, la possibilità di discutere del prolungamento. L’allenatore livornese conclude la sua avventura con 11 trofei in bacheca, 5 scudetti, 4 Coppe Italia e 2 Supercoppe Italiane, a cui vanno aggiunte due finali di Champions League.

I motivi che avrebbero portato al divorzio sarebbero legati alla rivoluzione che aveva in mente il tecnico, ovvero la cessione di cinque giocatori. Oltre ai già noti Cancelo, Douglas Costa e Dybala infatti Allegri avrebbe voluto rinunciare anche ad Alex Sandro e soprattutto a Mario Mandzukic, ritenuto da molti fino a pochi mesi fa un suo fedelissimo. Ma la società aveva fatto già capire, per bocca di Nedved, di ritenere la rosa attuale competitiva sia in Italia che in Europa e dunque difficilmente migliorabile. Linea che a quanto pare non ha trovato d’accordo l’allenatore. (fonte SKY SPORT – TUTTOSPORT)