Il “Marcello furioso”, lo sfogo di Lippi dopo Italia-Cipro: “Pubblico vergognoso”

Pubblicato il 15 Ottobre 2009 10:19 | Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre 2009 10:19

Marcello Lippi

È in buona compagnia. A volerla dire tutta, infatti, il collega Maradona, dopo la vittoria con l’Uruguay ha detto anche di peggio. Però, lo sfogo di Marcello Lippi subito dopo la faticosa vittoria con Cipro fa discutere.

Il tecnico campione del mondo, infatti, ha attaccato il pubblico reo di aver contestato la squadra e le scelte di Lippi durante la partita. Uno sfogo rabbioso e un comando perentorio: «Questa nazionale la dovete amare di più». A prescindere dal gioco e dagli interpreti, come se fosse una prescrizione medica.

Certo: la gara era inutile e Lippi aveva cambiato undici undicesimi. Il pubblico, però, il biglietto l’ha pagato lo stesso e quindi, ha il sacrosanto diritto di contestare, come la stampa ha il sacrosanto diritto di chiedere informazioni sulle scelte tecniche. Lippi lo sa e finge di non saperlo e tratta la Nazionale come fosse una proprietà privata e non un bene collettivo. Con la compiacenza, imbarazzata, di qualche giornalista Rai che, invece di chiedere conto di un comportamento fuori luogo, si limita a dire che Lippi «fa da chioccia e protegge il gruppo». E chi protegge il pubblico da spettacoli come i primi 70 minuti della gara contro Cipro?