Danimarca, scuola Lego a Billund per stimolare la creatività

Pubblicato il 24 Aprile 2013 14:51 | Ultimo aggiornamento: 24 Aprile 2013 14:51
Danimarca, scuola Lego per stimolare la creatività

Legoland (Foto LaPresse)

ROMA – Una scuola firmata Lego sarà inaugurata ad agosto a Billund, in Danimarca. Gli allievi avranno tra i 3 e i 7 anni e i mattoncini saranno utilizzati per stimolare la creatività dei bimbi. Il costo della scuola sarà pagato per la maggior parte dallo Stato danese e per un terzo dalle famiglie, per una retta mensile di circa 400 euro, scrive il Corriere della Sera.

L’ideatore della scuola Lego è Kjeld Kirk Kristiansen, il proprietario miliardario della società che produce i mattoncini. La scuola Lego sarà associata al sistema scolastico danese per sviluppare un istituto dove “sono i bambini a porre le domande”, come spiega il direttore Richard Matthews. Se l’esperimento andrà a buon fine, la scuola Lego sarà “esportata” e Billund diventerà la prima “città dei bambini”.

Francesco Tortora del Corriere della Sera scrive:

“Alla scuola, nei primi anni, potranno iscriversi bambini dai 3 ai 7 anni. Metà saranno danesi, metà stranieri. Dal 2015, invece, le porte dell’istituto dovrebbero aprirsi anche a ragazzi fino a sedici anni. Nella struttura saranno presenti piste ciclabili, uno studio musicale esagonale, varie aree per i giochi, tra cui un grande parco e il «Lego Lab», un laboratorio interamente dedicato ai giocattoli Lego. L’iscrizione alla scuola sarà finanziata in gran parte dal governo, mentre le famiglie dovranno pagare un terzo della retta mensile che sarà di circa 400 euro”.

Matthews, fisico britannico che è stato a capo di diversi istituti scolastici in tutto il mondo, sarà il direttore della scuola, la cui filosofia è quella di un “un apprendimento incentrato sui quesiti”:

“Dare più spazio alla creatività e al gioco è al centro della filosofia della Lego – spiega Matthews al Guardian di Londra -. Cercheremo di sviluppare queste idee, assieme a tante altre. Naturalmente abbiamo anche la responsabilità di educare i bambini e a volte i metodi antichi sono anche quelli migliori”.

La scuola non è il primo progetto firmato e promosso da Kirk Kristiansen, che ha già finanziato la costrizione di una chiesa, un teatro, un aeroporto e una biblioteca, spiega il Corriere della Sera. Ma non tutti hanno salutato con entusiasmo il nuovo progetto della scuola Lego:

“Mi preoccupo perché è come se usassero i nostri figli come cavie – lamenta un cittadino di Billund – Stanno cercando di fare qualcosa di diverso ed è normale che all’inizio dovranno scontrarsi con delle difficoltà”.