Olanda, sparatoria in casa a Dordrecht: poliziotto uccide 2 familiari poi si spara

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Settembre 2019 20:52 | Ultimo aggiornamento: 9 Settembre 2019 22:27
Sparatoria in Olanda

(Foto Ansa)

ROTTERDAM – Sparatoria in una casa a Dordrecht, città del sud dei Paesi Bassi. La polizia di Rotterdam riferisce su Twitter che “molte persone” sono rimaste “vittime”.

La sparatoria è avvenuta in un’abitazione. Si tratterebbe di un dramma familiare. Un “uomo, probabilmente un poliziotto, ha aperto il fuoco questo pomeriggio nella sua abitazione a Dordrecht”: così i media locali riassumono la sparatoria di lunedì sera.

Il bilancio sarebbe di tre morti, tra cui l’agente, e un ferito grave, secondo quanto hanno riferito testimoni. Stando al quotidiano online De Stardaard gli agenti della sicurezza e le ambulanze sono giunti sul luogo della tragedia intorno alle 18.30 e subito dopo si è diffusa la notizia sui media. La città ed il suo sindaco sono sotto shock.

La polizia sta indagando a tutto campo, ma al momento non è ancora chiaro il movente. I media locali ricordano che lo scorso aprile un poliziotto a Wijnegem, in Belgio, si era suicidato dopo avere aperto il fuoco contro la sua famiglia, uccidendo la moglie e i due figli di 9 e 11 anni.

Nel 2005 un altro dramma aveva colpito Hilversum. Un agente di polizia di 46 anni della National Police Services Agency (KLPD) aveva ucciso la moglie di 42 anni e i tre bambini di 8, 6 e 3 anni. Poi si era suicidato. 

Fonte: Ansa