L’Europa dopo gli attentati di Parigi: il convegno a Firenze

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 Novembre 2015 12:32 | Ultimo aggiornamento: 25 Novembre 2015 12:32
L'Europa dopo gli attentati di Parigi: il convegno a Firenze

Agenti francesi a Parigi dopo gli attentati

FIRENZE – “L’Europa rappresenta un traguardo ideale cui tendere, una specie di meta in cui si fonda la solidarietà politica con la modernizzazione complessiva della società. Europeismo vuol dire progresso, ansia del nuovo, superamento dei confini e delle barriere dei vecchi Stati. Europeismo si identifica col liberalismo economico, con le riforme sociali, con le riforme educative”: queste parole di Giovanni Spadolini introducono i temi che verranno trattati ad una importante conferenza che si terrà venerdì 11 dicembre alla Biblioteca della Fondazione Spadolini Nuova Antologia di Firenze. 

Più che una vera e propria conferenza, una “Conversazione sull’Europa: le sue frontiere, le sue libertà dopo il 13 novembre”, ovvero quel che è diventato il vecchio continente dopo gli attentati dei terroristi islamici legati all’Isis, in quello che è stato giustamente definito “l’11 settembre europeo”.

L’incontro sarà introdotto da Cosimo Ceccuti, presidente della Fondazione Spadolini Nuova Antologia, Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale della Toscana, e Stefano Folli, notista politico de la Repubblica.

Seguiranno autorevoli interventi, coordinati da Giancarlo Tartaglia: Angelo Panebianco parlerà delle “Frontiere dell’Europa”, Giorgio Rebuffa della “Frontiera orientale”, Luigi Compagna de “L’enigma turco” (tema più attuale che mai, considerati gli ultimi sviluppi di tensione tra Ankara e Mosca), Cosimo Risi discuterà della “Frontiera meridionale”.

La seconda sessione, coordinata da Salvatore Toriello, avrà per tema “I problemi dell’Europa e il futuro delle sue libertà”. Italico Santoro parlerà del “Dopo 13 settembre: l’Europa tra aspettative e contraddizioni”, Michele Bagella terrà un intervento dal titolo “La moneta senza la spada: è possibile?”, Rosario Altieri affronterà la delicata questione de “I flussi migratori”, Gian Piero Jacobelli itnerverrà sul “populismo, male oscuro dell’Occidente”. Concluderanno l’incontro i contributi di Lilia Alberghina, Paolo gambi e Alia Nardini.

QUANDO: venerdì 11 dicembre 2015, ore 9:30.

DOVE: Biblioteca della Fondazione Spadolini Nuova Antologia, Via Pian dei Giullari 36/A, 50125 Firenze.