Messico, 7 ragazzi assassinati a Ciudad Juarez mentre giocano a calcio

Pubblicato il 24 Gennaio 2011 18:30 | Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio 2011 18:50

Sette giovani sono stati uccisi, mentre stavano giocando a calcio in un campetto alla periferia di Ciudad Juarez, da un gruppo di uomini giunti sul posto a bordo di tre auto e che hanno sparato contro di loro almeno 180 colpi d’arma da fuoco. Lo ha reso noto una fonte della polizia di Ciudad Juarez, la città più violenta del Messico, precisando che tre di essi sono deceduti subito ed altri quattro questa mattina nell’ospedale dove erano stati trasferiti.

Altri due loro compagni rimangono gravi. Per il momento non si conosce il motivo dell’aggressione.

Il 23 gennaio, sempre a Ciudad Juarez, ci sono stati altri cinque omicidi, mentre altre 22 persone sono state assassinate in altre zone del Paese.

Negli ultimi quattro anni, secondo statistiche ufficiali, per la “guerra al narcotraffico” e per il regolamento di conti tra bande di malavitosi in Messico ci sono stati 34.612 morti.

[gmap]