Domenico Maurantonio senza mutande e tenuto da braccia: gioco defecare da balaustra?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Maggio 2015 12:00 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2015 13:55
Domenico Maurantonio senza mutande e tenuto da braccia: gioco defecare da finestra?

Domenico Maurantonio senza mutande e tenuto da braccia: gioco defecare da finestra?

MILANO – Domenico Maurantonio non indossava gli indumenti intimi quando è precipitato. E’ caduto dalla balaustra del quinto piano dell’hotel di Milano, in cui era ospite con i compagni di classe, senza mutande e pantaloncini che sono stati trovati vicino al cadavere. E’ un dettaglio importante e che va nella direzione di una delle piste investigative: un gioco tra ragazzi forse alticci finito male. E qual era questo gioco? Defecare dalla balaustra, con gli amici che ti tengono per le braccia, da qui i lividi trovati sul corpo.

Tracce di escrementi sono state trovate sul corridoio dell’hotel dal quale è precipitato Domenico. Un messaggio tratto da una conversazione Whatsapp è stato mostrato dalla trasmissione Chi l’ha visto? mercoledì sera. L’ha visto un telespettatore su Facebook, sembra scritto da una persona che lavora all’interno dell’albergo e descrive cosa è successo la notte in cui il ragazzo è morto:

«Se ti racconto cos’è successo ieri mattina in hotel non ci credi». Il messaggio risalirebbe quindi a martedì 12 maggio, il giorno dopo il ritrovamento del cadavere di Domenico. «Dimmi tutto», risponde l’anonimo interlocutore. E il primo spiega nel dettaglio: «L’altra sera dei ragazzi di una scuola di Padova son venuti da noi in hotel… di notte si sono ubriacati da fare schifo e hanno deciso di fare degli scherzoni sui corridoi dell’hotel. il “migliore” di questi scherzi – si legge nel messaggio – è stato defecare per il corridoio del quinto piano… non contento, uno di questi per fare il figo decide di mettersi sul cornicione per farla dalla finestra… quindi si fa tenere per le braccia dagli amici e ad un certo punto vola giù. Morto. Gli amici non hanno detto nulla a nessuno e son tornati in stanza… il corpo è stato trovato il mattino dopo».

Il pm di Milano Claudio Gittardi, che coordina le indagini, sta effettuando accertamenti per capire l’origine di questo messaggio e se le informazioni che contiene siano di prima, seconda o terza mano e, quindi, se siano attendibili. A quanto pare al momento quella ricostruzione presenta delle incongruenze con gli elementi raccolti nel corso dell’indagine. L’autore del messaggio potrebbe essere già stato sentito o comunque sarà ascoltato a breve.

Domenico Maurantonio senza mutande e tenuto da braccia: gioco defecare da finestra?

Domenico Maurantonio senza mutande e tenuto da braccia: gioco defecare da finestra?