India: bimbi uccisi da treno, folla inferocita brucia vivo il capostazione (video)

Pubblicato il 27 Febbraio 2013 8:45 | Ultimo aggiornamento: 27 Febbraio 2013 13:33
India. Bimbi uccisi da treno, folla inferocita brucia vivo il capostazione

India. Bimbi uccisi da treno, folla inferocita brucia vivo il capostazione

NEW DELHI – Due bambini sono stati uccisi da un treno e la folla inferocita ha assaltato la stazione e bruciato vivo il capostazione. E’ accaduto il 26 febbraio  nella cittadina di Gulabganj nel distretto di Vidisha, lo stato centrale del Madhya Pradesh. L’uomo, riferisce  The Times of India, si era rifugiato in una stanza dopo l’assalto della folla alla stazione: gli aggressori hanno poi appiccato le fiamme e il responsabile è morto nel rogo.

Lo scalo ferroviario è stato preso d’assalto da decine di passeggeri infuriati dopo che due fratellini di 5 e 12 anni erano stati travolti da un treno in corsa mentre attraversavano i binari. Pochi minuti dopo la tragedia, una folla ha circondato gli uffici della stazione e appiccato al fuoco alla stanza del capostazione dove si erano rifugiati tre responsabili dello scalo.

Uno di loro è morto, mentre altri due versano in gravi condizioni per le ustioni riportate nel rogo. Secondo quanto riportano i media, erano diversi anni che gli abitanti della città chiedevano una passerella pedonale nella stazione. I responsabili avevano però respinto la richiesta per via della mancanza di fondi.

La sciagura, che ha avuto molto risalto sui media, è avvenuta nello stesso giorno della presentazione in Parlamento del bilancio 2013-2014 delle Ferrovie che prevede un miglioramento dei servizi per i 24 milioni di passeggeri trasportati giornalmente in India e un aumento dei costi di trasporto delle merci.