Egitto, video choc: un ragazzo disarmato sfida i militari che sparano

Pubblicato il 6 Febbraio 2011 19:08 | Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio 2011 2:15

Dall’Egitto arriva un video choc che documenta la crescente tensione nel Paese: domenica 6 febbraio su Youtube è apparso un filmato del 2 febbraio in cui si vede un giovane sfidare disarmato le forze di sicurezza. Si toglie la giacca e mostra il petto come per incitare a sparare. Qualcuno lo richiama, ma dopo qualche attimo i poliziotti sparano. Gli amici tentano di portare via il corpo e a loro volta sono colpiti e a terra restano tre corpi.

Il video è stato inserito anche sul sito di al-Jazeera e, secondo alcuni diversi blogger, è la causa dell’arresto di Ayman Mohyeldin, il corrispondente al Cairo della tv del Golfo, arrestato qualche ora dopo aver postato su Twitter un appello a chi sapesse qualcosa di più sul fatto.

Al-Jazeera in inglese, inoltre, ha annunciato domenica l’arresto di un altro dei suoi giornalisti – un corrispondente di nazionalità americana – impegnati nel raccontare le manifestazioni al Cairo. Le attvità di al-Jazeera in Egitto sono vietate dal 30 gennaio.

Secondo la giornalista Hala Fahmi, ex conduttrice del tg alla Tv di Stato egiziana che ha lasciato per protesta la scorsa settimana, è stato il ministro dell’Informazione, Anas al-Feki, ad aver pagato i provocatori che hanno attaccato i manifestanti in piazza Tahrir.