Viareggio, il vicesindaco Chiara Romanini cambia sesso: “Sarò Gianmarco”

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 Agosto 2014 19:05 | Ultimo aggiornamento: 2 Agosto 2014 19:05
Viareggio, il vicesindaco Chiara Romanini cambia sesso: "Sarò Gianmarco"

Viareggio, il vicesindaco Chiara Romanini cambia sesso: “Sarò Gianmarco”

VIAREGGIO (LUCCA) –  Il vicesindaco di Viareggio, Chiara Romanini, potrà diventare Gianmarco. Lo ha deciso il Tar di Lucca: potrà cambiare sesso, sottoporsi all’operazione, e vedersi riconosciuta ufficialmente sui documenti la sua nuova identità sessuale. Chiara Romanini del Pd, 31 anni, avvocato, a Viareggio è sempre stata “Il Romanini”.

Tutti nella sua città sanno della sua identità sessuale in mutazione, del suo desiderio di diventare uomo. D’altra parte Chiara ha sempre vestito abiti maschili. La sua vita pubblica, da politico, non dovrebbe subire scossoni. Il sindaco di Viareggio, Leonardo Betti, ha detto:

“Le persone le giudico per quello che sono, per i loro pregi ed i loro difetti, per il rapporto che hanno con me, non certo per aspetti che riguardano esclusivamente la loro vita privata ed intima”.

“Il mio amico Gianmarco – dice infatti Betti – é stato in questi anni sempre al mio fianco prima in Consiglio Comunale, poi nel cammino che mi ha portato alla guida della città di Viareggio ed ho sempre condiviso il suo desiderio di poter essere a tutti gli effetti quello che da sempre sentiva di essere”.

Chiara/Gianmarco dice a proposito dell’intervento per cambiare sesso programmato a settembre:

Paura dell’intervento con cui cambierà sesso? “No. Nessuna paura. Piuttosto emozione”. Ma il vicesindaco di Viareggio desidera soprattutto che il suo caso diventi “un campanello” per il legislatore sulle questioni legate al cambio di sesso. “Ci vuole un aiuto normativo: non si può essere delle non-persone nel periodo che intercorre tra il percorso ormonale fino alla sentenza che prende atto del cambiamento di sesso”.