Littizzetto sposa musica e politici: a Grillo “La senti questa voce…” da stadio

Pubblicato il 3 Gennaio 2013 15:54 | Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio 2013 16:37

Luciana Littizzetto (Foto Lapresse)

ROMA – Prossima presentatrice, insieme a Fabio Fazio, del Festival di Sanremo, Luciana Littizzetto non resiste alla tentazione di accoppiare murica e politici. Ecco la sua personale compilation: ”Per Mario Monti ci vuole Salirò, di Daniele Silvestri; per Maroni Montagne verdi di Marcella Bella. A Bersani affiderei Guantanamera che il segretario del Pd dovrà cantare rigorosamente col sigaro in bocca. Grillo? Mmmh… Mi viene solo quel coro da stadio, quello che fa ‘la senti questa voce?’. E per Berlusconi il capolavoro di Gigliola Cinquetti, quella che fa: ‘E qui comando io e questa è casa mia, ogni dì voglio sapere chi viene e chi va”’.

Intervistata da Oggi Luciana Littizzetto parla di cosa farà, o meglio non farà, in questo Sanremo che capita in piena campagna elettorale: ”Certo, a Sanremo, farò i conti con la par condicio, ma ho trovato le polemiche sulla mia battuta a Che tempo che fa francamente un po’ eccessive. E’ stata associata a Berlusconi, ma io parlavo dei politici in generale. Se qualcuno avesse degli argomenti da propormi…No, perché la politica no, le canzoni no, cose di Chiesa non è il luogo, il sesso a Sanremo fa brutto. Non so, faccio dei corsi di bricolage? Di cucina ligure? Volete mandarmi la ricetta del coniglio alle olive?”.