Carla Bruni: "Se non rieletto Sarkozy farà l'avvocato"

Pubblicato il 9 Marzo 2012 10:15 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2012 10:22

PARIGI, 9 MAR – Se il marito, il presidente Nicolas Sarkozy, perdesse la prossima elezione ritornerebbe a fare l'avvocato: lo ha detto la premiere dame di Francia, Carla Bruni, a margine di un suo mini concerto sul canale tv France 5, ieri sera, in occasione della festa della donna. ''Se 'per errore' mio marito perdesse le elezioni – ha detto Carla Bruni commentando l'annuncio di Sarkozy sulla radio Rmc di voler lasciare la politica in caso di sconfitta – non fara' piu' politica e mi sembra abbastanza logico: cosa volete che faccia dopo essere stato presidente della Repubblica? Di certo non ritornera' a fare il ministro''.

E ha aggiunto: ''Credo che ritornera' forse al suo vecchio lavoro di avvocato''. In ogni caso, ha tenuto a precisare Carla, ''gli hanno posto la domanda su che cosa farebbe se perdesse le elezioni e lui ha risposto. Non ha detto che perdera', non gli verrebbe mai in mente (di dire una cosa del genere, ndr.)''. Per quanto la riguarda, Carla dice di preferire ''stare a casa con i figli''. ''Se mio marito vincera' le elezioni continuero' la mia vita di adesso – ha spiegato – mentre se perde ritornero' alla mia vita normale: tutti i giorni insieme (a Sarkozy, ndr.), tutte le sere insieme. In entrambi i casi saro' felice''. E ha proseguito: ''Noi abbiamo una vita molto tranquilla, molto banale, una vita di famiglia ed e' questa vita che e' la vera vita per me''. La premiere dame ha detto che qualunque cosa accada, riprendera' il suo lavoro di musicista: ''In fondo – ha continuato – ci sono poche cose che cambieranno per me''.

Cos'e' cambiato invece nella sua vita diventando mamma per la seconda volta? ''Mi ha cambiato i ritmi del sonno, mi sveglio ogni due ore'', ha risposto sorridendo la Bruni. ''Ho un ritmo trepidante ma non più di qualsiasi altra donna che ha un bambino piccolo, un mestiere e qualche obbligo''. Ieri Sarkozy, intervistato da Rmc, ha confermato che se perdera' le elezioni lascera' la politica: ''Se i francesi non dovessero darmi fiducia, dovrei continuare con la vita politica? – si e' chiesto – La risposta e' no''.